“Dieter è morto”: il fumetto antibullismo arriva a Napoli

“Dieter è morto”, il fumetto antibullismo scritto da Federico Chemello e Maurizio Furini, sarà presentato sabato 24 febbraio a Napoli

E’ un fumetto d’autore ma anche una appassionata e cruda denuncia contro il bullismo e il razzismo. “Dieter è morto“, scritto da Federico Chemello e Maurizio Furini, sarà presentato sabato 24 febbraio a Napoli dalla sua apprezzata disegnatrice, Agnese Innocente, ospite alle 16 della fumetteria Star Shop in vico San Giuseppe Cristofaro, zona Monteoliveto.

 

Il fumetto antibullismo presentato il 24 febbraio a Napoli

La vicenda prende il via dopo il suicidio di Dieter, un ragazzino di quattordici anni intelligente, molto riservato, campione regionale di scacchi. La tragica e insensata fine della sua vita, però, non sembra colpire alla stessa maniera la comunità del Liceo Waldorf di Berlino: l’unico realmente interessato a comprendere le motivazioni dietro il gesto estremo è Niklas, un alunno del quinto anno. Affiancato dall’amica Anneke, e grazie alle sue doti speciali di Timed, il ragazzo inizia a scavare nei segreti custoditi dai corridoi della scuola spingendosi fino al lato più oscuro dell’animo umano, dove cattiveria e vigliaccheria prendono il sopravvento e il branco colpisce il più debole.

Nello stesso incontro sarà ospite Giulio Rincione, in arte Batawp, fumettista ed illustratore palermitano. Presenterà “Vite di carta“, suo ultimo lavoro realizzato a quattro mani con il fratello Marco.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *