Diele resta in cella: non ci sono braccialetti elettronici

Resta in carcere per il momento Domenico Diele per il quale il gip ha disposto i domiciliari con braccialetto elettronico che però non sarebbe disponibile

Resta in cella nel carcere di Salerno per il momento l’attore Domenico Diele per il quale il gip ha disposto i domiciliari con braccialetto elettronico. Lo strumento – secondo quanto apprende l’ANSA – non sarebbe disponibile e servirebbero alcuni giorni per reperirne uno. Resta rimessa alla valutazione del gip l’eventualità di autorizzare ugualmente gli arresti domiciliari per l’attore, con rigorosi controlli, in attesa che un braccialetto sia reperito.

 

Diele in carcere, Dilillo: “Mi hanno rovinato l’esistenza”

A decidere gli arresti domiciliari con braccialetto elettronico il gip del Tribunale di Salerno a conclusione dell’udienza di convalida dell’arresto dell’attore, accusato di omicidio stradale aggravato per la morte di Ilaria Dilillo, sbalzata dal suo scooter dopo essere stata travolta dall’auto guidata dal 31 enne nella notte tra venerdì e sabato. “Mi hanno rovinato l’esistenza. Era l’unica persona che mi rimaneva, l’unico sostegno. Adesso è venuto meno e io ora sono finito” racconta disperato Nicola Dilillo, il padre della vittima, appuntato dei carabinieri in congedo. Recentemente era morta la moglie dell’uomo, rimasto ora solo. Padre e figlia vivevano insieme. “Questi 16 anni di carcere di cui si parla – aggiunge disilluso – sono solo nell’immaginario. Ci sono sempre i cavilli e le attenuanti”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *