Dieci nomi per il Quirinale. Ecco le scelte del M5S!

Dieci nomi per il Quirinale. Ecco le scelte del M5S!

I dieci candidati scelti per il Presidente della Repubblica dagli iscritti al portale del Movimento Cinque Stelle sono in ordine alfabetico:


– Bonino Emma
– Caselli Gian Carlo
– Fo Dario
– Gabanelli Milena Jola
– Grillo Giuseppe Piero detto Beppe
– Imposimato Ferdinando
– Prodi Romano
– Rodotà Stefano
– Strada Luigi detto Gino
– Zagrebelsky Gustavo


Lunedì sarà scelto uno tra questi nomi, in seguito a un’ ulteriore votazione per poi portarlo in Parlamento. Dopo il nulla di fatto di ieri, per un attacco hacker al blog di Beppe Grillo, ecco le preferenze degli iscritti al movimento.

Emma Bonino, piemontese, ha la stessa età della Costituzione: è nata a Bra il 9 marzo 1948. Già segretaria del Partito Radicale e vice-presidente del Senato, esordì in politica nel 1975 dopo aver fondato il Centro d’Informazione sulla sterilizzazione e sull’aborto.

Gian Carlo Caselli è attualmente procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Torino ( dal 2008). Per quanto ha fatto negli ultimi decenni è considerato un eroe dall’opinione pubblica nazionale e non solo.

Dario Fo, attore, blogger e scenografo italiano fu premio Nobel per la Letteratura nel 1997. Il 26 febbraio Grillo, in seguito al successo alle Elezioni politiche, propone il premio Nobel come possibile successore di Napolitano. Dario Fo rispose immediatamente alla chiamata dell’amico dichiarando che “Fare questo lavoro è duro e sarebbe disastroso per i miei interessi fondamentali cui tengo molto: tenere lezioni ai ragazzi, incontrarmi coi giovani, avere rapporti creativi, scrivere, tenere conferenze”

Milena Gabanelli è una giornalista e conduttrice italiana nata nel 1954 e divenuta famosa con Report, su Rai 3.

Beppe Grillo occupa in questo momento una posizione molto interessante nel panorama politico: un comico  e attore di professione eche ha messo in scacco l’equilibrio politico ottenendno un grande successo alle elezioni del 24-25 febbraio col suo Movimento Cinque Stelle, fondato nel 2009 . La sua presenza nella lista dei dieci nomi è un’ulteriore conferma di quanto sia preso come punto di riferimento da molti per la sua personalità e le sue idee. Non un capo politico, ma un garante, come si definisce.

Ferdinando Imposimato è avvocato e magistrato originario di Maddaloni. Si occupa anche di difesa dei diritti umani ed è stato parlamentare per il PDS (partito dei democratici di sinistra).

Romano Prodi, 73 anni, è stato per ben due volte Presidente del Consiglio dei Ministri della Repubblica Italiana ( dal 1996 al 1998 e dal 2006 al 2008). Economista, ha presieduto anche la Commissione Europea dal 1999 al 2004

Stefano Rodotà, dopo essere cresciuto nel Partito Radicale di Mario Pannunzio, è stato deputato, e anche parlamentare europeo, per diverse legislature sia nel Partito Comunista che poi nei Democratici di Sinistra. Ha insegnato nelle università di tutto il mondo e recentemente è stato promotore della banda larga combattendo per il diritto per tutti di accedere a Internet.

Gino Strada , chirurgo e pacifista italiano, è il fondatore insieme alla moglie dell’ONG Emergency, che opera in tutto il mondo.  Si è sempre schierato contro i governi che hanno sostenuto la guerra e per l’aumento delle spese militari.

Gustavo Zagrebelsky è un giurista italiano di origini russe, presidente emerito della Corte Costituzionale. Ha scritto diversi libri su vari temi, dal rapporto Stato-Chiesa a temi evangelici a saggi costituzionalisti.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *