Di Natale: "Insigne è il mio erede. Quando ci siamo conosciuti gli ho dato un consiglio"

Di Natale: “Insigne è il mio erede. Quando ci siamo conosciuti gli ho dato un consiglio”

Il capitano dell’Udinese, Totò Di Natale, ha rilasciato un’intervista parlando di quelli che sono ormai gli ultimi mesi della sua carriera calcistica

Il capitano dell’Udinese, Totò Di Natale, ha rilasciato un’intervista alla rivista ‘Undici’, in cui ha parlato di quelli che sembrano a tutti gli effetti essere ormai gli ultimi mesi della sua carriera calcistica. “In Serie A ci sono ragazzi che meritano di giocare. A 38 anni come ho io fa sempre piacere giocare, correre, ma è giusto dare spazio ai ragazzi che si mettono in mostra. A Udine ce ne sono tanti di bravi: Duván Zapata, Aguirre, o Perica che sta facendo benissimo. Io in undici anni ne ho visti tanti passare, tanti hanno fatto una grande carriera”. E, a proposito di questi, l’attaccante napoletano ne vede uno, su tutti, che potrebbe essere definito il suo erede. “Lorenzo Insigne è quello che si avvicina di più a me. Grandissimo giocatore. Ci sentiamo spesso. Quando è venuto a Udine a giocare con il Napoli è entrato nello spogliatoio a cercarmi. E  gliel’ho detto: ‘Per diventare un campione completo devi incominciare a fare gol, non puoi solo farli fare, ma devi farli tu’. E adesso sta iniziando a segnare con continuità”.