Degrado dei monumenti, associazioni e comitati civici scendono in piazza

Degrado dei monumenti, associazioni e comitati civici scendono in piazza

Mercoledì 30 settembre organizzata manifestazione contro il degrado dei monumenti. Appuntamento alle ore 12 fuori a Palazzo Reale.

Contro il degrado dei monumenti, come riporta il corrieredelmezzogiorno, cittadini, associazioni e comitati civici hanno deciso scendere in piazza e manifestare verso lo scempio caduto sul nostro “patrimonio storico e ambientale”. Vogliano spiegazioni e le vogliono dal soprintendente Luciano Garella, sopratutto “sul mancato recupero del centro storico e sulla perdita o sperpero dei fondi europei spendibili; sulle oltre 200 chiese abbandonate; sui vincoli paesaggistici violati; sulla devastazione della pavimentazione lapidea; sui giardini storici distrutti; sulle decine di fontane e sulle centinaia di monumenti sfregiati dai graffiti; sul ‘Piano di Gestione’ dell’area Unesco di Napoli ignorato dal Comune; sull’Albergo dei Poveri in malora; sulle migliaia di opere d’arte dimenticate nei depositi dei musei partenopei”.

Degrado dei monumenti, in piazza mercoledì 30 settembre

La manifestazione è stata organizzata per le ore 12 all’ingresso del Palazzo Reale. Organizzatori e promotori il Comitato Portosalvo. Aderiscono invece all’iniziativa le associazioni I Sedili di Napoli Onlus, Vobcas Napoli, Insieme x innovare, Fabbrica dell’immaginario, Atlantide Ritrovata, AsMed, Telefono Blu Napoli, Gruppo Portosalvo Giovani, Chiaia per Napoli, ‘Ernesto Rossi’ Radicali Napoli, Locus Iste, Incontri Napoletani, Progetto Napoli, Medinapoli, la Ragione del Restauro Campania, Cittadinanza Attiva e il Comitato Piazza Fuga.