mercoledì, Maggio 19, 2021
HomeFocusDefibrillatori nelle scuole per l'infanzia a Napoli

Defibrillatori nelle scuole per l’infanzia a Napoli

Da oggi le scuole comunali di Napoli ‘Ugo Palermo‘ e ‘Villa Adele‘ sono dotate di defibrillatore. La consegna è stata effettuata oggi nella Sala Giunta del Comune di Napoli a conclusione del progetto ‘Leggendo-crescendo. Esperienze di lettura nella scuola dell’infanzia’ che ha visto la partecipazione di diversi plessi scolastici. Le scuole vincitrici sono state sorteggiate.

Siamo molto favorevoli a simili iniziative – ha detto il sindaco, Luigi de Magistris – perché è un messaggio forte di civiltà, di sicurezza, di diritto alla salute. Anche come Città metropolitana abbiamo previsto un finanziamento per tutti i Comuni per l’acquisto di defibrillatori“. Le apparecchiature sono state donate dalla Società Nazionale di Mutuo Soccorso ‘Cesare Pozzo’, che dal 1877 si occupa di assistenza sanitaria integrativa, e dalla società Humaniter- Società Umanitaria, luogo di aggregazione sociale e d’incontro tra generazioni, di scambio e di progettazione.

Non è possibile che in un luogo pubblico come le scuole non ci siano defibrillatori – ha affermato Armando Messineo, presidente Società Mutuo Soccorso ‘Cesare Pozzo’ – e pertanto ho ritenuto necessario attivarci anche con il sostegno di Humaniter. Per poter portare avanti la nostra mission sono convinto sia necessario che associazioni e istituzioni facciano rete perché solo così potremo ottenere risultati e offrire forme di assistenza a chi non può curarsi“.

Alla consegna ha partecipato anche l’assessore all’Istruzione, Annamaria Palmieri, che ha definito il progetto “un’alleanza per la salute per offrire alle nostre scuole presidi socio sanitari. La scuola deve presidiare le esigenze e i bisogni delle famiglie a 360 gradi e mettere in moto alleanze e sinergie pubblico-privato“.

Defibrillatori nelle scuole per l'infanzia a Napoli
Redazione Desk
Questo articolo è stato scritto dalla redazione di Road Tv Italia. La web tv libera, indipendente, fatta dalla gente e con la gente.
RELATED ARTICLES

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

ARTICOLI RECENTI