De Magistris su gestione pubblica acqua: "Forte preoccupazione per proposta Regione"

De Magistris su gestione pubblica acqua: “Forte preoccupazione per proposta Regione”

De Magistris ha espresso una forte preoccupazione per la proposta della giunta regionale sulla gestione pubblica dell’acqua: “Appello a forze politiche”

“Esprimo una forte preoccupazione per la proposta della giunta regionale che approda all’esame dell’aula sulla gestione pubblica dell’acqua”. Ad affermarlo è il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris. “Con questa decisione dell’ente di Santa Lucia – ha proseguito il primo cittadino – si esautorano oltre 500 comuni, la città metropolitana e le comunità territoriali e tutto viene ricondotto nelle mani di un direttore centrale nominato dalla Giunta per gestire l’ato unico”.

 

De Magistris: “Vanificata sentenza Tar emessa in favore dei cittadini”

De Magistris ha proseguito affermando come in questo modo si apra la strada “ad una miriade di confusi e inutili organi consultivi con costi imprevedibili a carico della collettività. E quel che è più grave viene così varata una norma ‘salva Gori’ per vanificare la sentenza del Tar emessa in favore dei cittadini su 122milioni di euro delle partite pregresse. La Regione – continua – si accinge a varare una norma ad hoc per bloccare la messa in sicurezza di ABC, un testo,quello che oggi è all’esame del consiglio regionale, scritto per garantire che le fonti stiano in mano alle lobbies dei privati, mentre invece la soluzione è nei 5 ato, nella gestione pubblica del ciclo integrato e delle fonti con riduzione delle tariffe e salvaguardia dei cittadini svantaggiati. Rivolgo – ha poi concluso – un appello alle forze politiche che siedono nei banchi del Consiglio regionale affinché questo obbrobrio politico e giuridico non veda la luce”.