de magistris

De Magistris sfida Salvini: richiedenti asilo nell’elenco Anagrafe

Il sindaco di Napoli: è un atto di ubbidienza alla Costituzione.

Il primo cittadino partenopeo Luigi de Magistris ha firmato una direttiva che va contro la recente legge in merito di sicurezza.

Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, ha firmato ieri una direttiva con cui dà disposizioni agli uffici dell’anagrafe comunale di procedere con l’inserimento dei cittadini migranti presenti sul territorio cittadino e in possesso del permesso di soggiorno temporaneo per richiedenti asilo. Una direttiva che dunque va contro la recente legge in materia di sicurezza che all’articolo 13, primo comma, impedisce l’iscrizione anagrafica dei migranti in possesso di tali requisiti posti per vari motivi al di fuori dei circuiti dell’accoglienza.

“Non si diventa invisibili per una legge”

”Non è un atto di disapplicazione della legge o di disobbedienza ma è un atto di ubbidienza alla Costituzione perché esistono persone che non possono diventare invisibili o che da un giorno all’altro non esistono per volutas legis di qualcuno. Questo può valere per qualche ministro ma non per noi che siamo sul territorio e le persone le vediamo, le sentiamo e ne avvertiamo bisogni e diritti secondo il faro costituito dall’articolo 3 della Costituzione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *