De Magistris: "Corporea ha senso per il rilancio di Bagnoli"

De Magistris: “No aumenti Trenitalia su tratta Napoli-Roma”

Il sindaco della città metropolitana di Napoli, Luigi de Magistris chiede a Trenitalia, Regione e Governo di bloccare gli aumenti agli abbonamenti pendolari

In qualità di sindaco della città metropolitana di Napoli, Luigi de Magistris chiede a Trenitalia, Regione e Governo di bloccare gli aumenti agli abbonamenti pendolari che provocherebbero gravi conseguenze anche per l’economia del territorio. Lo riferisce una nota. “Apprendiamo in queste ore che Trenitalia ha deciso un aumento medio del 35% per gli abbonamenti dei pendolari ai treni ad alta velocità anche per la tratta Napoli Roma. Riteniamo questa decisione molto grave – scrive de Magistris – Un aumento spropositato degli abbonamenti costringerà migliaia di lavoratori che risiedono a Napoli e in Comuni dell’area metropolitana e che lavorano a Roma ad abbandonare i loro comuni per risiedere definitivamente nella Capitale con conseguenze pesanti per l’economia della nostra area metropolitana”.

 

De Magistris: “Aumento che costringerà lavoratori pendolari ad abbandonare loro comuni”

La richiesta del sindaco metropolitano arriva dopo che, nei mesi scorsi, Ntv ha cancellato progressivamente gli abbonamenti per Italo nelle tratte tra i capoluoghi di regione e Trenitalia ha aumentato il costo del documento di viaggio per i Frecciarossa. A partire da febbraio, infatti, per ottenere lo stesso livello di servizio attuale, cioè la possibilità di viaggiare sette giorni su sette in tutte le fasce orarie in seconda classe, i pendolari dovranno pagare in media circa il 35 per cento in più.