De Luca: “Il M5S? Li manderei tutti casa. Ciò che hanno fatto è stato un episodio vergognoso”

A causa dell’occupazione, De Luca non è intervenuto in Consiglio, per chiarire la questione che ha coinvolto Mastursi: “Impedito ricordo vittime Parigi”

“Io se potessi scegliere li manderei a casa, ma ho obbligo verso 1 milione di cittadini campani che sono appassionati alle sceneggiate ma che aspettano la soluzione dei problemi”. È il commento del presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, sull’occupazione dei consiglieri del M5S dell’Aula del Consiglio, rispondendo alle domande dei cronisti a margine del convegno sulla Dieta mediterranea al Suor Orsola.

De Luca: “Hanno bloccato la celebrazione e il ricordo delle vittime in Francia”

“Sono qui per cambiare tutto – ha ribadito – abbiamo avuto un esempio di quello che ci differenzia. Da una parte le chiacchiere, dall’altra la soluzione con fatti concreti”. Il governatore, come riporta AGV NEWS, proprio a causa dell’occupazione dei pentastellati in Aula, non è intervenuto in Consiglio regionale, come previsto nell’Odg, per chiarire la questione che ha coinvolto il suo ex Mastursi. Poco prima delle 17.30 il numero uno di Palazzo Santa Lucia è intervenuto al convegno dell’Università al corso V. Emanuele. “Oggi (ieri ndr) – ha concluso De Luca riferendosi ancora ai sette consiglieri grillinisi è verificato un episodio vergognoso. Hanno bloccato la celebrazione e il ricordo di 129 vittime in Francia tra cui anche un’italiana. Noi però abbiamo approvato la legge sulla gestione del ciclo delle acque e dunque andiamo avanti senza farci distrarre”.