D’Amore e d’Arte: Pino Imperatore

di Anna Copertino
Pino Imperatore è nato nel 1961 a Milano da genitori emigranti napoletani. Vive ad Aversa e lavora a Napoli.
Nel 2001 ha ideato e fondato a Napoli il Laboratorio di scrittura comica e umoristica “Achille Campanile”.
Dal 2005, lo affianca il ludolinguista Edgardo Bellini, campione italiano di Giochi di Parole.
Dal 2005 Pino Imperatore è responsabile della sezione Scrittura Comica del Premio Massimo Troisi, annualmente organizzato a San Giorgio a Cremano, cittadina natale di Massimo Troisi.
Nel 2009, Pino Imperatore ha ideato e fondato il “GULP ” Gruppo Umoristi Ludici Postmoderni, con l’intento di diffondere e valorizzare l’umorismo di qualità in vari ambiti culturali. Sotto la sigla GULP sono già state pubblicate due antologie umoristiche: Aggiungi un porco a favola, curato con Edgardo Bellini e Se mi lasci, non male, a cura di Gianni Puca.
Sempre con Edgardo Bellini, ha curato l’antologia umoristica: Quel sacripante del grafico si è scordato il titolo.
Pino Imperatore è giornalista pubblicista, ha scritto per quotidiani e periodici e ha collaborato con emittenti radiofoniche e televisive.
Fa parte del collettivo di scrittura Brigata Parthenope.
Collabora con vari attori comici, tra cui Alessandro Siani.
Suoi racconti e battute sono apparsi in varie pubblicazioni, tra cui l’agenda Comix, le riviste Nuovi argomenti, Il foglio clandestino e Tangram e le antologie Parole di carta, Vedi Napoli e poi scrivi, Sangennoir, Scooter, Lavoro in corso, Enciclopedia degli scrittori inesistenti e Viziosismi.
Nel 2003 ha collaborato ai testi della trasmissione televisiva comica Bulldozer.
Collabora con il TAM Tunnel Comedy Club di Napoli presso il quale ha coordinato per due anni (nel 2004 e nel 2005), con Federico Andreotti (componente del gruppo di autori della trasmissione televisiva Zelig), il Laboratorio di cabaret Zelig-Tunnel.
Nelle sue opere ricorrono spesso giochi di parole, paradossi, motti, facezie, nonsense e calembour.
Ultimo lavoro, il suo primo romanzo, subito ristampato e pluripremiato,”Benvenuti in casa Esposito- Le avventure tragicomiche di una famiglia camorristica, con la Giunti Editore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *