D’amore e d’arte: Alessandro Gallo (VIDEO)

A D’amore e d’arte ospite uno dei fondatori della casa editrice Caracò.

di Anna Copertino

Alessandro Gallo, scrittore, attore e autore teatrale. Tra i fondatori della casa editrice Caracò.

GUARDA IL VIDEO:

 

Il successo di “Scimmie” e “il viaggio legale da Emilia a Romagna”.

Con il romanzo “Scimmie” (Navarra, 2011), ha vinto il premio nazionale di letteratura “Iride, Cava de’ Tirreni” (2012) da cui ha preso vita lo spettacolo “di carne”. È ideatore e coordinatore, assieme a Maria Cristina Sarò, del laboratorio di teatro inchiesta “Il viaggio legale da Emilia a Romagna” (Menzione speciale Premio Cevenini, 2013) per gli studenti dell’istituto Salvemini di Casalecchio di Reno (sostenuto e promosso da Comune di Casalecchio in ambito del progetto “Il futuro volta le spalle alle mafie”) dal quale è nato lo spettacolo “Mafia Stop, pop!” (Miglior spettacolo di impegno civile al Festival Teatro Lab di Reggio Emilia).

L’attività in ambito letterario.

Con il progetto “Rasa, un sinonimo di costruzione”, laboratorio di scrittura e teatro di impegno civile ideato e condotto assieme a Maria Cristina Sarò per gli studenti del Liceo Morando Morandi di Finale Emilia ho vinto il bando “La scuola siamo noi” di Coop. Estense.
Ha curato l’antologia “La parola liberata dalle mafie” (Caracò, 2011) e la raccolta di 12 racconti “Italian Shorts” (Caracò, 2012). Ha contribuito all’antologia “La giusta parte” (Caracò, 2011) curata da Mario Gelardi e “La Grammatica di Nisida” a cura di Maria Franco (Caracò, 2013) vincitore del Premio Napoli Cultural 2013.

Il successo in teatro con “Tufo” e “Agguantame”.

Dal 2013 è parte dello staff del NTS’ (Nuovo Teatro Sanità di Napoli) occupandosi di progetti antimafia e rapporti con le scuole.
Come autore, attore e regista di teatro ha diretto il laboratorio di teatro “Complete your body” per il progetto “Complete your fiction” promosso e sostenuto da Università di Bologna – Dipartimento di Musica e spettacolo, Fondazione Del Monte. Ha vinto, con lo spettacolo “Tufo”, il Premio Miseno 2008. Con il riadattamento teatrale del suo romanzo “Agguantame” si è aggiudicato il “Premio Miseno 2010”. Con lo spettacolo “Vrènzule” è arrivato semifinalista al Premio Scenario 2009 Come autore per il cinemasi è aggiudicato il Premio Musae 2007 con il video “Pummaro” e il “Premio Musae” 2008 con il video “This is not a Play”.
“Non diamoci pace” scritto Giulia Di Girolamo è il suo ultimo romanzo.

28 febbraio 2014