D’amore e d’arte: Rosaria De Cicco

L’attrice Rosaria De Cicco è ospite della nuova puntata di D’amore e d’arte.

Nata a Napoli, Rosaria de Cicco, scopre al Liceo la passione per la recitazione.
Inizia la sua carriera artistica di attrice nel modo più classico, con il teatro, affiancando artisti come Nello Mascia e registi come Ugo Gregoretti.  Le sue prime esperienze più significative sono quelle con il Teatro Stabile di Roma  con il Caligola di Camus e il Don Chisciotte per la regia di Maurizio Scaparro, con il Teatro Stabile di Torino con I Figli di Iorio da D’Annunzio e Scarpetta e L’Ultimo Scugnizzo di Viviani per la regia di Ugo Gregoretti.

Importante anche la sua attività televisiva, teatrale e comica: in particolare, in tv ha partecipato a “Telegaribaldi”, programma che in Campania è stato un vero e proprio cult. Dal 1996 inizia a lavorare come coach nella soap Un posto al sole, dove successivamente interpreterà il ruolo di Vera e poi di Aida.

Parallelamente all’attività di attrice Rosaria coltiva la sua vena comica, vincendo il Premio Charlot al Festival Nazionale del Cabaret in Rosa di Torino e il premio Cabaret in pillole. Nel 97 per due anni è con Giuliana De Sio nello spettacolo Notturno di donna con ospiti.
Vince due premi di cabaret nazionale a Roma e Torino.

Presenta a Napoli numerose manifestazioni di carattere nazionale come Il Primo Maggio, La Festa Degli Studenti, Il Premio Massimo Troisi.
L’esordio risale al 1996, con il film “Pianese Nunzio, 14 anni a maggio” di Antonio Capuano. Nel 2001 Paolo Sorrentino la sceglie per “L’uomo in più”. Nel 2000 conosce Ferzan Ozpetek, che le affida ruoli in film di successo come Le fate ignoranti (2001), La finestra di fronte (2003) e Un giorno perfetto (2008), la vuole inoltre testimonial di un noto spot pubblicitario.

Nel frattempo, Antonio Capuano la chiama per recitare in “La guerra di Mario” come  co-protagonista con  Valeria Golino. Nel 2005  Renzo Arbore, invece, la vuole nel suo programma Speciale per me – Meno siamo, meglio stiamo!, trasmesso su Rai Uno.  Nel 2006 fa parte del cast di “Ragazzi C’è Voyager”, come inviata è Miss Evelyn ed è tra i protagonisti della soap Sotto Casa.

Nel 2008 è protagonista del film “Io Non Ci Casco”, con Maria Grazia Cucinotta e Ornella Muti e nella stagione 2008/2009 degli spettacoli teatrali Novecento Napoletano e Affari Illegali Di Famiglia in programmazione anche su Rai Due per Palco e Retropalco. Dal 2010 è nuovamente una delle presenze femminili di “Ragazzi C’è Voyager“.

Importante il suo impegno a tutela delle donne e per la legalità, prestando la sua immagine in video contro la violenza  sulle donne, ed in eventi organizzati da associazioni appartenenti a Libera. Del 2011 è invece il film “La kryptonite nella borsa”, in cui interpreta la maestra Lina.
Un momento particolare emozionale, la De Cicco, lo vive nel 2001, quando è vittima di un gravissimo un’incidente stradale, mentre era  in moto con il suo manager e compagno Sergio Marra alla guida, Lei chiusa in un lungo spolverino nero, ed il casco jet sulla testa.
Lo spolverino finisce in una ruota, provocando l’incidente -“Come Isadora Duncan”-  sussurra qualcuno in sala d’ attesa, alludendo alla danzatrice statunitense.

Rosaria De Cicco viene trascinata via dal sellino, prima di cadere con la testa sull’ asfalto il casco vola via. Viene operata alla testa, c’è una brutta emorragia. Le sue condizioni sono gravissime. Ci vorrà un delicatissimo e lungo intervento, prima di ritenerla fuori pericolo.
In tantissimi accorrono per sapere come sta la vigilessa, della trasmissione “Telegaribaldi”. Per avere notizie della protagonista degli spot delle Poste. Più amici che colleghi, non smette mai di squillare il telefonino del compagno Sergio Marra. Chiama tutta la Rai di Napoli e non solo.

Per gli attori dei serial tv “Un Posto al sole” e “La Squadra”, Maria Rosaria è la maestra, è il coach. Quella che insegna la parte, che li ascolta recitare e li corregge. Una professionista di alto livello che però lascia sempre le tracce dell’ affetto. Ancora un momento drammatico per l’attrice, che si trova coinvolta in un secondo incidente  stradale, questa volta è in auto, ed il suo volto ancora una volta subisce danni. Serviranno tantissimi interventi di ricostruzione al volto, al suo occhio completamente distrutto e tanta pazienza e sofferenza. Dopo un forzato allontanamento dalle scene teatrali e cinematografiche, Rosaria torna più brava e bella di prima, e con una maggiore consapevolezza, aiutata anche dalla sua fede Buddista.

Vegetariana ed animalista, in una mattinata napoletana – con il suo inconfondibile sorriso e la sua risata cristallina, si racconta alle telecamere di Road Tv Italia.

Cinema
Pianese Nunzio, 14 anni a maggio, regia di Antonio Capuano (1996)
Le fate ignoranti, regia di Ferzan Özpetek (2001)
L’uomo in più, regia di Paolo Sorrentino (2001)
Cattive inclinazioni, regia di Pierfrancesco Campanella (2003)
La finestra di fronte, regia di Ferzan Ozpetek (2003)
Mariti in affitto, regia di Ilaria Borrelli (2004)
La guerra di Mario, regia di Antonio Capuano (2005)
Un’estate al mare, regia di Carlo Vanzina (2008)
Un giorno perfetto, regia di Ferzan Özpetek (2008)
Maledetto tag, episodio di Feisbum! Il film, regia di Dino Giarrusso (2009)
Leone e Giampiero regia di Salvatore Scarico (2009)
Il profumo dei gerani (2010)
La kryptonite nella borsa, regia di Ivan Cotroneo (2011)

Televisione
Speciale per me – Meno siamo, meglio stiamo!
Telegaribaldi
R.I.S. – Delitti imperfetti
La dottoressa Giò
La squadra
Don Matteo
L’avvocato delle donne
Le due madri
Un posto al sole
Sottocasa
Un posto al sole d’estate
Per amore del mio popolo, regia di Antonio Frazzi – miniserie TV (2014)

Teatro
Bene e male
Notturno di donna
Caligola
Don Chisciotte
Luci di tenebra
Zappatore
Più o meno alle tre
Mr Frank davanti al mare
Novecento Napoletano
Affari Illegali Di Famiglia
Sesso chi legge
Hai un amico all’inps?