Dal Vasto al Pasto: una giornata alla riscoperta della tradizione

Dal Vasto al Pasto: una giornata alla riscoperta della tradizione

Domenica 12 aprile, alle 10:30, la passeggiata culturale-gastronomica, dal Pasto al Vasto. Appuntamento a Piazza Nazionale

Domenica 12 aprile 2015, alle ore 10:30, il quartiere Vasto e suoi sapori saranno protagonisti della passeggiata culturale – gastronomica organizzata dall’Associazione Culturale Insolitaguida. ‘Dal Vasto al Pasto’ è il nome dell’evento che consentirà di scoprire il quartiere Vasto sotto un aspetto “artistico-culturale” e portare alla luce tante curiosità e aneddoti.

Con ‘Dal Pasto al Vasto’ la riscoperta della tradizione culinaria partenopea da un quartiere giovane ma ricco di colore

Il Vasto è un quartiere relativamente giovane, nato dopo il risanamento, ma con una storia ricca di colore e gusto che aspetta solo di essere raccontata. E’ proprio in questo quartiere, custode di un passato ricco di trasformazioni storico urbanistiche, che si concentra una gran fetta della storia e della tradizione gastronomica partenopea: lo “street food”! Chi pensa che questo modo di mangiare sia una trend degli ultimi anni nato all’estero sicuramente non è mai stato a Napoli; qui pizze “a portafogli”, taralli, noccioline, sfogliatelle e tante altre sfizioserie (dolci o salate) vengono consumate “per strada” dalla notte dei tempi non perché i napoletani vanno sempre di fretta ma solo perché amano vivere la città!

Tra aneddoti, curiosità ed assaggi della cucina napoletana le insolite guide condurranno i partecipanti per le strade dello sconosciuto quartiere del Vasto in un viaggio unico attraverso tutti i sensi: non solo monumenti e racconti ma anche tanti sapori, profumi e soprattutto gusto! Infatti tra una tappa e l’altra ci sarà sempre qualcosa da assaporare.

La passeggiata ‘Dal Vasto al Pasto’ partirà da Piazza Nazionale, ma solo dopo un buon caffè napoletano

“Partenza dall’epicentro del quartiere, Piazza Nazionale, non prima di aver provato l’oro nero napoletano; a seguire il precursore dell’aperitivo, il cosìddetto “O’ spass”; e tra la visita alla chiesa di Sant’Anna e quella di Monteverginella faranno la sua comparsa il “Battilocchio” e il caratteristico “o bror e’ purp”, simbolo storico di lussuria ed oscenità. Non poteva mancare un dolce simbolo di Napoli: la sfogliatella per poi terminare il percorso in uno storico laboratorio dolciario dove i titolari sono riusciti a combinare i prodotti tipici del mediterraneo in un dolce dal sapore unico.
Durante il tour oltre alle chicche raccontante dalle insolite guide, i commercianti coinvolti prenderanno la parola raccontando curiosità e aneddoti sulle loro creazioni, trasmettendo così il loro entusiasmo verso questo “pezzo di Napoli”. “

E’ anche data la possibilità di organizzare tale percorso in forma privata per gruppi precostituiti (turisti, CRAL, agenzie di viaggio, Tour Operator, associazioni). La prenotazione, con una quota di 6 euro, può essere fatta telefonicamente al 338 965 22 88 oppure dal sito internet dell’associazione insolitaguida.it