Cilento Antonella, scrittrice, occhiali, mani © 2018 Giliola CHISTE

Dal 24 gennaio al 23 maggio 2019 a Napoli, Roma e Milano “Strane Coppie” di Antonella Cilento

Si intitola “Costellazioni” l’undicesima edizione di Strane Coppie, la manifestazione culturale ideata e condotta da Antonella Cilento, scrittrice e direttrice dei laboratori di scrittura Lalineascritta. Grazie al contributo del Banco BPM e alla collaborazione con l’Accademia d’Ungheria in Roma, la manifestazione toccherà Napoli, Roma e Milano con cinque incontri dal 24 gennaio al 23 maggio per costruire, insieme ad autori contemporanei, un dialogo su grandi temi di attualità seguendo le traiettorie segnate da grandi autori del passato, con le loro biografie e opere.

“Costellazioni” narra i sistemi stellari che scrittori e scrittrici, in epoche e lingue diverse, disegnano, dialogando nell’infinita rete di immagini e di idee che costituisce l’anima mobile della letteratura. Un racconto ne genera altri, un romanzo influenza intere famiglie di romanzieri: succede da sempre eppure non sempre i lettori ne sono consapevoli.

Ogni incontro, condotto da Antonella Cilento e con immagini e musiche a cura di Marco Alfano, è a ingresso gratuito. Per le date di Roma e Milano, necessaria la prenotazione (info@lalineascritta.it).

Tre gli appuntamenti a Napoli, tutti alle 18 al Palazzo della Marina Militare (Via Cesario Console, 3b) in collaborazione con la libreria Mooks Mondadori Bookstore.

Giovedì 24 gennaio insieme a Melania G. Mazzucco e Giuseppe Merlino si parlerà di “Bellezza” attraverso Il capolavoro sconosciuto di Honoré de Balzac, Storia di un quadro di Georges Perec, Alla ricerca del tempo perduto di Marcel Proust, Secondo natura di Winfried Georg Sebald e L’opera di Émile Zola, con letture di Imma Villa e Marcella Vitiello.

Giovedì 21 febbraio Giorgio Amitrano e Lisa Ginzburg si confronteranno su “Serve e Padrone”, con i romanzi scelti: Piccole donne di Louisa-May Alcott, Anna Édes di Dezső Kosztolányi, Neve sottile e Le domestiche di Tanizaki Jun’ichirō.  Letture di Nunzia Antonino e Gea Martire. Seguirà una proiezione con sottotitoli di Édes Anna (1958), regia di Zoltán Fábri.

L’ultimo appuntamento a Napoli, giovedì 18 aprile, sarà sul “Femminicidio (o l’incomprensibile femminile)”. Dialogo tra Laura Bosio e Giuseppe Montesano ispirato dai romanzi e dai racconti di Giovanni Arpino, Fëdor Dostoevskij, Tommaso Landolfi, Bernard Malamud: La babbuina, La mite, La muta, Abbi pietà. Letture di Orlando Cinque e Andrea Renzi.

A Roma, giovedì 7 marzo ore 18, il Banco BPM, Palazzo Altieri (Piazza del Gesù, 49) ospiterà Francesco Costa e Valeria Viganò. Conversazione sulla “Schiavitù” e tre autrici di riferimento: Charlotte Brontë (Jane Eyre), Jean Rhys (Il grande mare dei Sargassi) e Alice Walker (Il colore viola).  Letture di Margherita Di Rauso.

Chiude Strane Coppie 2019 l’appuntamento di giovedì 23 maggio ore 18 a Milano, nella Sala Conferenze del Banco BPM (Via Massaua, 6). Attraverso le opere di Albert Camus (Lo straniero), Thomas Mann (La morte a Venezia) e Antal Szerb (Il viaggiatore e il chiaro di Luna), Marta Morazzoni e Anna Toscano dialogheranno sul tema “Straniero/ Straniamento”. Letture di Cristian Giammarini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *