adoflo troise

Cuoco 26enne di Pozzuoli scomparso a Nizza. Senza sue notizie da una settimana

Il cuoco originario di Pozzuoli, Adolfo Troise, di anni 26, che lavora in un ristorante a Nizza, trasferitosi nel 2014, sembra essere scomparso nel nulla. Come riporta Il Mattino l’ultima telefonata l’ha fatta al fratello Gennaro, da un numero sconosciuto: «Era la sua voce ma non sono riuscito a capire molto – dice -. Ho soltanto intuito che si trovava in un ospedale ma di più non sappiamo». Una notizia che fa scattare l’allarme così la famiglia, che risiede a Licola, si è subito messa all’opera. «Abbiamo contattato la Farnesina che ha immediatamente allertato il Ministero degli Affari Esteri e il Consolato italiano in Francia – continua Gennaro -. Quindi, sono andato di persona a Nizza e per tre giorni anche attraverso i suoi amici ho iniziato delle mie indagini per cercare di capire dove si trovasse mio fratello. Ma purtroppo non sono riuscito a trovarlo».

Una telefonata che ha messo in allarme i famigliari, che hanno contattato la Farnesina e allertato il Ministero degli Affari Esteri e il Consolato italiano in Francia. Due denuncia sono state presentate alla polizia francese e ai carabinieri di Pozzuoli, mentre il fratello di Adolfo si è recato a Nizza per cercare di trovare qualche informazione utile chiedendo fra amici e conoscenti. «Purtroppo non sono riuscito a trovarlo», ha spiegato Gennaro.

Per trovare Adolfo si è mobiliata anche la rete. Su Facebook tanti i post: «Ti troveremo Adolfo dovunque tu sia», si legge in un post di uno dei suoi tanti ex compagni. «Siamo in stretto contatto con la Fanesina che sta facendo ricerche continue per trovarlo», conclude Gennaro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *