Crollo del ponte a Genova: bilancio fermo a 38 morti, si scava ancora

La terza notte di ricerche tra le macerie del ponte Morandi, a Genova, è trascorsa senza che i Vigili del fuoco siano riusciti a recuperare altre persone

La terza notte di ricerche ininterrotte tra le macerie del ponte Morandi, a Genova, è trascorsa senza che i Vigili del fuoco siano riusciti a recuperare altre persone, né ancora vive né decedute.

 

Genova, oltre una decina di dispersi

Il bilancio delle vittime è quindi fermo a 38, una quindicina i feriti. Si calcola che i dispersi siano oltre una decina e i lavori di ricerca sono concentrati alla base del pilone crollato, sull’argine del Polcevera, e dove è precipitato il blocco più grande (circa 20 metri di lunghezza) del ponte, a ridosso dei binari della ferrovia adiacente al Polcevera.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *