Crolla un cornicione al Vomero, paura in via Kerbaker

Il cedimento forse dovuto a un’infiltrazione d’acqua

di Redazione

Chi si trovava nei pressi dello stabile al civico 46 di via Kerbaker ha immediatamente pensato a una nuova scossa di terremoto. Il fragore, poi il rumore di calcinacci che si schiantano a terra. Un grosso pezzo di cornicione si è staccato dalla sommità del palazzo di 4 piani all’angolo tra via Kerbaker e via Scarlatti, e si è frantumato al suolo nella serata di ieri.

Ma a generare il crollo non è stata una scossa. Le cause sono ancora da definirsi, ma l’ipotesi più probabile è che si sia trattato di un’infiltrazione d’acqua. Lo stabile, ora sottoposto a controlli da parte della Protezione Civile, non aveva dato segni di cedimento. Tutto è accaduto all’improvviso, spaventando a morte gli abitanti della zona. Fortunatamente, data l’ora tarda, in quel momento non c’erano persone in strada e nessuno è rimasto ferito.

Attualmente via Kerbaker è parzialmente chiusa al traffico per ulteriori indagini sull’agibilità del palazzo. Chiusi anche i negozi alloggiati al piano matto dello stabile, che sono in attesa del via libera della Protezione Civile e dei Vigili del Fuoco per poter riprendere l’attività commerciale.

3 gennaio 2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *