Crisi economica: migliora la Campania. Ripresa possibile nel 2014

La crisi economica volge al termine?

di Redazione

Napoli – Ai più sembrerà una bufala bella e buona, in molti la notizia desterà atroci dubbi, in altri forse grandi speranze, eppure i dati della Banca d’Italia, presentati a Napoli questa mattina, parlano chiaro: la Campania sta risalendo la china, forse più di altre regioni del meridione italiano. La crisi economica sembra recedere e le imprese nostrane si starebbero lentamente avviando verso la ripresa. Migliorano i settori dell’esportazione e del turismo e nel 2014 i segnali di oggi potrebbero trasformarsi in una vera e propria crescita economica.

La crisi economica volge dunque al termine? Questo non è dato ancora saperlo purtroppo e, secondo gli  esperti, cittadini e famiglie della Campania percepiranno il miglioramento soltanto quando sarà effettivo e concreto: “i primi segni di ripresa – hanno dichiarato Giuseppe Boccuzzi, direttore della sede napoletana della Banca d’ Italia, e Giovanni Iuzzolino, responsabile della divisione ricerca e analisi economica territoriale della Campania per la Banca d’Italia – vengono percepiti subito dalle imprese in termini di ordinativi; i secondi a percepirli siamo noi analisti; poi vengono le banche che registrano una migliore performance della restituzione dei prestiti. Solo alla fine del ciclo gli effetti si vedranno anche per le famiglie, quando cioé le imprese ricominceranno a investire. Una fase, questa, a cui non siamo ancora giunti, visto che ci troviamo al secondo step e che gli imprenditori per ora attendono una stabilizzazione dei segnali positivi prima di programmare investimenti”.

19 novembre 2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *