Covid, in Campania l’obiettivo è 1651 posti letto negli ospedali

L’Asl Napoli 1 ha sospeso i ricoveri programmati sia medici che chirurgici se non urgenti.

L’Asl Napoli 1 ha sospeso i ricoveri programmati sia medici che chirurgici se non urgenti

E’ di 1651 l’obiettivo dei posti letto dedicati al covid19 in Campania posto dall’Unità di Crisi ai direttori degli ospedali. Il riparto prevede che i posti letto per l’Asl Napoli 1 arrivino a 222 (82 di terapia intensiva, 28 di sub intensiva, 112 di degenza), l’Asl Napoli 2 a 73 e l’Asl Napoli 3 a 143 posti letto. La richiesta più forte arriva all’Azienda Ospedaliera dei Colli che comprende l’ospedale Cotugno, il Monaldi e il Cto che dovrà avere a disposizione 263 posti letto di cui 28 di terapia intensiva, 38 di sub intensiva e 197 di degenza. Sempre a Napoli, l’ospedale Cardarelli dovrà avere 95 posti letto covid con 60 degenze, 15 terapie intensive e 20 terapie sub intensive.

Intanto l’Asl Napoli 1 ha sospeso dalla mezzanotte appena trascorsa i ricoveri programmati sia medici che chirurgici, fatti salvi i ricoveri con carattere di urgenza non differibili e quelli per pazienti oncologici e oncoematologici medici e chirurgici. Lo si apprende dall’Asl Napoli 1. La decisione è stata presa per l’aumento dei contagi di covid19 e per valutare l’ampliamento dell’offerta di posti letto dedicati ai positivi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *