Costiera Sorrentina, oggi apre la galleria di Santa Maria di Pozzano: sarà rivoluzione della viabilità

Dopo 11 anni di lavori e 35 di attesa, ha aperto finalmente al pubblico la galleria di Santa Maria di Pozzano che permetterà di decongestionare il traffico in Costiera Sorrentina

Buone notizie per gli amanti della Costiera Sorrentina: da oggi raggiungerla  dovrebbe essere (si spera) molto più facile e veloce. Come? Grazie all’apertura, avvenuta questa mattina, della galleria Santa Maria di Pozzano, variante della strada statale 145 Sorrentina che da Castellammare di Stabia porta fino a Sorrento.

I lavori sono durati 11 anni anche a causa della conformazione franosa della zona

L’apertura dell’importante arteria che permetterà di velocizzare e garantire i collegamenti tra Napoli e la costiera Sorrentina, spesso interrotti a causa di cedimenti e frane tra le località Pozzano e Scrajo, arriva dopo 11 anni di lavori e 35 di attesa. Un’opera imponente, la cui realizzazione è stata complicata proprio dalle caratteristiche ambientali di questo tratto roccioso di costa e dalla presenza della linea ferroviaria della Circumvesuviana, e che ha richiesto nel tempo vari “aggiustamenti di rotta” sia da un punto di vista progettuale che finanziario. 72 mln di euro il costo complessivo della galleria, lunga circa 5 km, che inizia nel comune di Castellammare di Stabia e si immette direttamente nell’altra galleria presente sulla statale Sorrentina, quella di Seiano.

Traffico ko, ma Pozzano e Vico Equense rischiano di restare tagliate fuori

Uno snodo importante per la viabilità, da sempre coartata, della zona: la variante di Santa Maria di Pozzano infatti potrebbe risolvere buona parte dei problemi relativi al traffico e alle lunghe code che, soprattutto d’estate, affliggono i “pendolari del mare” e i cittadini della penisola sorrentina – anche se non è escluso che gli ingorghi si “spostino” semplicemente altrove. Indiscussi i vantaggi per chi deve raggiungere Sorrento: a beneficiarne saranno sicuramente tutte le attività turistiche e commerciali che si trovano oltre la località Pozzano.

Diverso invece il discorso per le strutture presenti sul tratto di strada tra Pozzano e Vico Equense, che ora, con l’apertura della galleria, rischia di svuotarsi completamente. Alberghi, ristoranti e ville presenti sull’antica strada borbonica che costeggia il litorale potrebbero rimanere tagliate fuori dal turismo costiero. Anche se non è da escludere la possibilità che attraggano un target più mirato di visitatori. Per fare un bilancio iniziale bisognerà aspettare la fine della stagione estiva, che permetterà sicuramente di tirare le prime somme in merito ai vantaggi e agli (eventuali) svantaggi di questo nuovo assetto viario della Costiera Sorrentina.