Coronavirus, altri 11 contagiati nell’area flegrea

Continua a salire la curva dei contagi da coronavirus nell’area flegrea: undici nelle ultime 24 ore

Continua a salire la curva dei contagi da coronavirus nell’area flegrea: undici nelle ultime 24 ore

Continua a salire la curva dei contagi nell’area flegrea: undici nelle ultime 24 ore tra Pozzuoli e Bacoli. Nel capoluogo flegreo come ha informato il sindaco, Vincenzo Figliolia, sono stati registrati nove casi di positività di cui quattro provenienti dall’estero. Già avviato il link epidemiologico per ricostruire i contatti. A Bacoli, dopo oltre un mese di stasi, si registrano i primi due casi di positività per rientro dall’estero. Entrambi sono a casa in isolamento domiciliare, monitorati dall’Asl Napoli 2 Nord e dal sindaco Josi Gerardo Della Ragione.

A Pozzuoli dall’inizio della pandemia sono 132 i casi positivi al coronavirus verificatisi, 19 solo negli ultimi quattro giorni, di questi 32 sono in cura, 87 sono guariti e 13 sono i deceduti. Bacoli, invece, era comune Covid free dal 25 giugno. Intanto all’ospedale Santa Maria delle Grazie è ritornato in funzione il reparto Covid esterno con l’allestimento di una tenda nei pressi del Pronto Soccorso. Si intende agevolare i controlli, soprattutto per i rientri dall’estero e dalla Sardegna e sottrarre carichi al Cotugno. E’ in funzione otto ore al giorno.

Intanto da lunedì riprenderà regolarmente l’attività presso l’ufficio finanze del Comune sito in via Campana, con tre giorni di anticipo rispetto al previsto. I venti dipendenti della sede sottoposti a tampone dopo l’individuazione di un collega positivo sono risultati tutti negativi, pertanto il sindaco ha predisposto il ritorno immediato in attività dei dipendenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *