Contrabbando di sigarette, 2.280 stecche sequestrate a Melito

I carabinieri del nucleo di Melito scoprono e sequestrano un magazzino di sigarette illegali. Arrestato il proprietario.

Continuano le operazioni di contrasto al riemerso fenomeno del contrabbando di sigarette, il quale dopo l’esperienza di governo bassoliniana, ritorna a diffondersi come mai prima a Napoli e nel suo Interland. Stamane il Comando dei carabinieri di Melito hanno arrestato un già segnalato 31enne per detenzione e contrabbando di sigarette, Russo Bernardo.

Contrabbando di sigarette: un fenomeno tornato di “moda”

In un magazzino contiguo all’abitazione di quest’ultimo, sita in via Francesco Franco, sono state trovate 456.000 sigarette articolate in 2.280 stecche pronte per la distribuzione e la vendita in strada. Esse non presentavano il sigillo del monopolio di stato e raccoglievano un ampio ventaglio di marche italiane e straniere.

Attualmente l’arrestato è stato condotto all’interno del carcere di Poggioreale.