Coniugi morti nel Casertano: probabile omicidio-suicidio

Coniugi morti nel Casertano: dalle prime indagini sembrerebbe probabile un omicidio-suicidio. L’uomo deteneva legalmente l’arma

I corpi senza vita di due coniugi, Teresa Cotugno di 50 anni e Franco Sorbo di 48, sono stati rinvenuti dai carabinieri in un’abitazione di Santa Maria Capua Vetere (Caserta), in via Galatina. I corpi erano in camera da letto: la donna, ancora a letto, aveva un colpo di pistola alla testa, l’uomo, invece, ai piedi del letto, era riverso a terra anch’egli ucciso da un colpo d’arma da fuoco.

 

Coniugi morti nel Casertano: l’uomo deteneva legalmente l’arma

La pistola, una calibro 9×21 utilizzata per commettere il delitto, è stata trovata ai piedi dell’uomo. Gli elementi raccolti nell’immediato fanno ritenere si tratti di omicidio-suicidio. I primi accertamenti hanno rivelato che Sorbo, ex guardia giurata, deteneva legalmente l’arma. Sul posto il pm della procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere e il comandante della locale Compagnia dell’Arma.