Conferenza stampa Castel Volturno: presentata la stagione invernale di Dimaro

La casa degli azzurri per il ritiro precampionato da la possibilità di soggiornare in Trentino anche nella stagione invernale. Oltre ai rappressentanti della Val di Sole, anche il tecnico Rafa Benitez ha risposto ad alcune domande.

di Eduardo Desiderio

Dal 2010 Dimaro è diventata la dimora ufficiale del ritiro del Napoli nel precampionato: da 3 anni ormai il club azzurro è ospite della Val di Sole (Trento), una distesa spettacolare dai paesaggi surreali . Quello tra Napoli e Dimaro è un connubio perfetto che si rinnova ogni anno. In sala stampa al centro sportivo di Castel Volturno il Sindaco Romedio Menghini ed i suoi assistenti hanno voluto presentare il programma della stagione invernale insieme al tecnico Rafa Benitez.

Romedio Menghini, Sindaco di Dimaro: “Porgo a tutti voi il saluto della Val di Sole. Siamo pronti per la stagione invernale, confidiamo della vostra presenza e siamo pronti per partire. Voglio fare i complimenti al Napoli e a tutta la dirigenza azzurra. Io sono veramente legato a voi tutti e alla città, devo dirvi che ci stiamo attrezzando per la prossima stagione estiva, non sarebbe male il ritiro invernale dei giornalisti li a Dimaro”.

Attilio Rengoni: “La Val di Sole è una delle valli più importanti delll’arco alpino per gli sciatori. Non siamo certo secondi a nessuno, abbiamo peculiarità che sono tutte nostre e ci caratterizziamo anche per alcune zone dove le precipitazioni nevose sono le più favorevoli. Siamo una delle valli raggiungibili anche con il treno”.

Dott. Cristian Gasperi, direttore delle Funivie Folgarida: “Il comprensorio Folgarida e Marileva unisce due posi, Folgarida e Marileva. Si trovano attrazioni per tutti, sia famiglie che freestyle ed ha delle atmosfere uniche per chi vuole recarsi in queste zone. Inaugureremo a dicembre un nuovo family park per tutte le famiglie che vogliono sciare ma non solo”.

Rafa Benitez, tecnico degli azzurri: “Adesso chiamo mia moglie per cambiare itinerario. E’ bellissimo, le attrazioni sono spettacolari. La mia esperienza in estate è stata positiva, il campo e l’albergo erano eccezionali come i posti di Dimaro”.

C’è stato un incremento economico da quando ospitate il Napoli a Dimaro? “Notiamo un incremento di turisti dalla Campania in generale. Verso il Villaggio Valtur soprattutto. I turisti che vengono hanno un target alto, da noi trovano il meglio che si possa ricercare”.

C’è la possibilità di incrementare la sinergia tra il Trentino e il Napoli per le scuole calcio? “Il Trentino ha un clima particolare che non agevola il gioco del calcio. Lo spazio per i campionati è davvero esiguo e non abbiamo grandi concentrazioni per i ragazzi che giocano. Per noi una scuola calcio rivolta con la supervisione del Napoli sarebbe davvero importante. Speriamo di intraprendere quel percorso che il presidente De Laurentiis aveva proposto”.

Quanto è importante questo mese dal punto di vista dei risultati per il tecnico Benitez? “Tutte le partite saranno importanti, mi aspetto di vedere il mio Napoli che lotta per vincere qualcosa”.

Analizzando la gara di Torino, si è chiesto come mai non è iniziata con il piede giusto la partita? “Sicuramente abbiamo analizzato la gara e ancora oggi continuiamo a farlo, dobbiamo essere più attenti all’inizio. In questo caso abbiamo sbagliato due volte e loro ne hanno approfittato”.

I giocatori hanno recepito le nuove metodologie di allenamento, ovvero più palla e meno lavoro fisico specifico? “Se il Napoli segue il suo percorso come sta facendo significa che il lavoro è buono. Per noi giocare con il Borussia o con l’Arsenal è lo stesso. Dobbiamo essere concentrati e lavorare al 100%”.

C’è qualche calciatore che la preoccupa nel ritorno dalle nazionali? “Stanno arrivando quasi tutti, dobbiamo parlare con il dottore per ognuno ma nessuno ha problemi particolari. Hamsik ha avuto un piccolo fastidio, ma nulla di grave. Il Mondiale? Sarà come sempre fantastico, ieri la Francia e il Portogallo hanno giocato partite ad alti livelli”.

20 novembre 2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *