Concerto San Paolo, presidente Trident rassicura De Laurentiis: "Non lo distruggeremo"

Concerto San Paolo, presidente Trident rassicura De Laurentiis: “Non lo distruggeremo”

Il presidente Tirdent rassicura De Laurentiis, il manto erboso del San Paolo non subirà danni durante il concerto di Lorenzo Jovanotti.

Il prato della stadio San Paolo di Napoli si appresta ad ospitare il grande concerto di Lorenzo Jovanotti, un evento che ad Aurelio De Laurentiis preoccupa non poco, intimorito che il manto erboso dove gioca il suo club si possa rovinare. Un tormento che Maurizio Salvadori, presidente di Trident, l’azienda che ha organizzato il concerto a Napoli di Jovanotti, ha cercato di alleviare rassicurando il presidente degli azzurri tramite i microfoni di Radio Kiss Kiss Napoli: “Faccio questo mestiere da 40 anni e questa polemica la ascolto da circa 20, quando gli stadi sono stati aperti alla musica, finalmente. E’ evidente che il prato verrà protetto con delle coperture in plastica che fanno respirare l’erba. Noi da domani suoneremo tre giorni consecutivi a San Siro, pensate che lo distruggeremo? Mi meraviglio che il Napoli non sia al corrente dei nostri metodi e delle nostre garanzie”.

Concerto San Paolo: la posizione del palco preoccupa il patron azzurro

L’unico danno al manto erboso potrebbe causarlo il palco, ma Maurizio Salvadori assicura che “è provato da anni che nel giro di una settimana il problema si risolve tranquillamente. Rizollatura? Nel giro di 48 ore di solito si opera, normalmente se ne occupa la società di calcio, non è mai successo che ci venga chiesto di intervenire in questo senso, la consuetudine è che sia premura dei club. Invito ufficialmente De Laurentiis ai concerti, così si renderà conto che non c’è motivo di preoccuparsi. Il San Paolo deve essere aperto alla musica come tutti i più grandi stadi italiani”.