Comunictà di Sant'Egidio: Una guida per gli anziani nel quartiere Sanità

Comunità di Sant’Egidio: Una guida per gli anziani nel quartiere Sanità

La Comunità di Sant’Egidio con il progetto di assistenza domiciliare, sostiene tanti anziani fragili a restare nel proprio quartiere

Comunità di Sant’Egidio, guida per gli anziani. Il desiderio di ogni anziano è quello di rimanere fino alla fine dei suoi giorni nella sua casa e nel  suo ambiente, mentre il destino di molti vecchi è quello di finire i propri giorni in ospizi o in istituti.

La Comunità di Sant’Egidio è presente da 10 anni nel rione Sanità accanto agli anziani del quartiere. Con il progetto di assistenza domiciliare “A casa è meglio” e il programma di monitoraggio “Viva gli anziani”, sostiene tanti anziani fragili a restare nel proprio quartiere. Sappiamo infatti che gli anziani reagiscono meglio alle difficoltà dell’età e della malattia se possono rimanere nel proprio ambiente.

Comunità di Sant’Egidio: progetto di assistenza domiciliare per anziani

La Guida, giunta alla II edizione, contiene notizie utili rivolte particolarmente ai malati non autosufficienti della municipalità Stella- San Carlo all’Arena: come attivare l’Assistenza Domiciliare, la fisioterapia a domicilio, come reperire gli ausili, gli orari e i numeri telefonici degli uffici. E’ uno strumento di facile consultazione che potrebbe essere replicato anche nelle altre municipalità. Un aiuto concreto e un dono di Natale che la Comunità di Sant’Egidio fa agli anziani napoletani.

Con questa nuova edizione  della guida viene ribadito ancora una volta il principio che è alla base di ogni società civile: chi è anziano ha il diritto di  decidere e di esprimere la propria volontà nel voler restare e casa propria nel momento della debolezza del corpo. Così come dice Maria nella sua lettera-appello: “Aiutate me e tutti gli anziani a restare a casa e a morire fra le proprie cose. Forse vivrò di più, sicuramente vivrò meglio”.