Comuni Ricicloni Campania 2015: prima la provincia di Benevento

Comuni Ricicloni Campania 2015: prima la provincia di Benevento

Comuni Ricicloni Campania 2015: Benevento supera tutti in termini di qualità di raccolta differenziata, Napoli non pervenuta.

Legambiente ha resto noto i dati relativi all’undicesima edizione del Premio Comuni Ricicloni Campania 2015, riconoscimenti dati ai Comuni che maggiormente si sono distinti per la migliore qualità di raccolta differenziata. Ottima performance per la provincia di Benevento, prima in Campania con il 70,57% di raccolta differenziata. Alle sue spalle troviamo la Provincia di Salerno con il 58,42%, mentre sul gradino più basso del podio sale la Provincia di Avellino con il 56,54%. Penultimo e ultimo posto per la Provincia di Napoli (53,81%) e la Provincia di Caserta (50,69%).

Il Benevento si aggiudica una seconda “Medaglia d’Oro” anche nella categoria Comuni, in quanto Airola, comune beneventano di oltre 5mila abitanti, con il 87% di raccolta differenziata e 90,03 indice IPAC, si piazza al primo posto, davanti ai compaesani di Ginestra degli Schiavoni (Bn), 87,85% di raccolta differenziata e 88,49 di indice IPAC, e ai vicini del comune beneventano Montesarchio, 81,06% RD e 86,74 di indice IPAC.

Per quanto riguarda invece i Capoluoghi di Provincia, vince sempre Benevento con il 67,77% di raccolta differenziata; seconda Salerno con il 65,85%; terza Caserta con il 53,52%; quarta Avellino 43,23%. Infine, Napoli non ha inviato nessun dati quindi è risultato non pervenuta.

In Campania sono 166 i comuni che hanno raggiunto la percentuale del 65% come previsto dalla legge, con un incremento del 16% rispetto lo scorso anno (erano 143). I Comuni diventano ben 298 se si considera la quota del 55% di RD. Risultati che fanno Campania di gran lunga, la più virtuosa in tale campo, dell’intero mezzogiorno e con performance migliori anche di regioni del Centro Nord.

Tutti i Premi dei Comuni Ricicloni Campania 2015

Categoria comuni sotto i 1.000 abitanti, vince Ginestra degli Schiavoni(Bn) con 87,85% di RD e 88,49 indice IPAC, seguita da Giano Vetusto (Ce) con 73,34% RD e 80,34 IPAC. Terza Atrani (Sa) con 82,96% RD e 71.07 IPAC

Categoria comuni tra 1000 e 5000 abitanti vince Moiano (Bn) con 89,46% di raccolta differenziata e 85,62 indice IPAC, segue Marzano di Nola (Bn) con 87,67 % di RD e 85,37 IPAC, terzo posto per Pannarano (Bn) con 86,64 % RD e 81,65 IPAC

Categoria comuni tra i 5000 e 10.000 abitanti vince Airola nel beneventano vince con 81,78% RD e 90,03 IPAC, segue Agerola (Na) con 73,80% RD e 81,66 IPAC, terzo San Cipriano Picentino (Sa) con 69,22% RD e 78,46 indice IPAC

Categoria dei comuni tra i 10mila ed i 20mila abitanti vince Montesarchio con 81% di RD e 86,74 IPAC,segue Castel San Giorgio(Sa) con 77,51% di RD e 82,25 di indice IPAC, terzo Baronissi( Sa) con 73,71 % RD e 81,59 indice IPAC.

Categoria comuni tra i 20mila ed i 50mila abitanti vince Bacoli (Na) con 82,52% di RD e 81,77 di IPAC, seconda Vico Equense(NA) con il 66,15 % di RD e 66,31 IPAC, terza si classifica Sessa Aurunca(Ce) con 71,97% di RD e 61,38 di IPAC.

Categoria comuni tra i 50mila e 100mila abitanti vince Pozzuoli (Na) con 72,34 % di RD e 78,64 indice IPAC, segue Acerra con 69,30 RD e 75,61 IPAC, terza Battipaglia (Sa) con 68,97 % di RD e 70,28 di indice IPAC