Comune paga 54 dipendenti che non lavorano: la denuncia di Attanasio

Nel mirino i giardinieri della VII Municipalità. Un terzo non ha a disposizione le attrezzature adeguate: così il Comune paga 54 dipendenti che non lavorano

Il comune paga 54 dipendenti che non lavorano. La rivelazione shock è emersa oggi, durante la riunione della commissione Ambiente che si è tenuta alla presenza del vicesindaco Tommaso Sodano. La denuncia arriva dai consiglieri comunali Carmine Attanasio e Teresa Caiazzo, che hanno raccolto le lamentele del presidente della VII Municipalità, Vincenzo Solombrino. Secondo quanto afferma il presidente della VII Municipalità, che comprende i territori di Miano, Secondigliano e San Pietro a Patierno, dei 70 giardinieri assegnati alla VII Municipalità, ben 54 batterebbero quotidianamente la fiacca.

Il Comune paga 54 dipendenti che non lavorano: “a questo punto intervenga il sindaco”

Il perché è semplice: non ci sarebbero le attrezzature necessarie a lavorare. I consiglieri Attanasio e Caiazzo chiedono una accurata indagine in merito da parte dell’assessore al personale Francesco Moxedano e, eventualmente, i conseguenti provvedimenti disciplinari. “Quello che abbiamo ascoltato oggi in commissione ambiente” continuano Attanasio e Caiazzo, “è di una gravità assoluta e se si appurasse che è tutto vero allora significherebbe che solo nella VII Municipalità spendiamo circa un milione e mezzo di euro per mantenere 54 persone a ‘far niente'” concludono i consiglieri, chiedendo un intervento diretto del sindaco Luigi De Magistris.