Comune, arrivano le motivazioni della Corte dei Conti sulla bocciatura del piano di riequilibrio

Sono arrivate le motivazioni della sezione regionale di controllo della Corte dei conti che lo scorso 20 gennaio bocciò il piano di riequilibrio della giunta comunale.

Sono arrivate le motivazioni della sezione regionale di controllo della Corte dei conti che lo scorso 20 gennaio bocciò il piano di riequilibrio della giunta comunale.

di Redazione

Basta escamotage“, tuona la Corte dei Conti, che ha reso pubbliche le motivazioni per le quali lo scorso 20 gennaio ha bocciato il piano di riequilibrio del Comune di Napoli.

Discontinuità e gravi irregolarità“. Sono solo alcuni dei termini usati dalla Corte dei Conti, che accusa il Comune di voler aggirare la procedura di dissesto, senza volerla risolvere. Il piano di riequilibrio sarebbe stato bocciato, quindi, “perché sarebbe un dannoso escamotage per evitare che si arrivi ad una situazione di dissesto”. Il Comune avrà ora 30 giorni di tempo per presentare ricorso.

21 febbraio 2014