Comunali 2021, de Magistris: “Nei prossimi giorni il nome del nostro candidato”

Il sindaco di Napoli: “Si apre una stagione ricca di entusiasmo che mi vedrà protagonista non più come giocatore, ma come allenatore”.

”Nei prossimi giorni, credo la prossima settimana, mi prenderà l’onere di indicare un nostro nominativo per il candidato sindaco e ci prepariamo tanto a dialogare quanto a fare una campagna forte, convincente e di grande partecipazione ma anche con la prospettiva di vincere. Si apre una stagione ricca di entusiasmo che mi vedrà protagonista non più come giocatore ma come allenatore”. Così il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, in vista delle elezioni amministrative per le elezioni del prossimo sindaco partenopeo che si terranno nel giugno 2021.

”Voglio dire con chiarezza fin da adesso che il laboratorio Napoli, la nostra esperienza napoletana e il nostro governo di città ci impongono con entusiasmo, e non soltanto come dovere, di esserci alle prossime elezioni” ha affermato de Magistris che pur rivendicando ”l’autonomia” dell’esperienza politica e amministrativa che ha guidato Napoli per dieci anni apre al dialogo con altre forze ”per vedere se ci sono le condizioni per un campo largo ma lo faremo mettendo in campo una proposta nella consapevolezza che è assolutamente possibile, e forse anche probabile, che alla fine si debba andare su un percorso alternativo rispetto ad altri”. Perché, ha aggiunto, “E’ un po’ come il dialogo istituzionale e politico che deve essere voluto e ricercato da tutti”.

L’ex pm ha riferito che si sta già lavorando a una squadra e al programma ”nella consapevolezza che dobbiamo governare la città fino alla fine in un momento difficile a causa del Covid e delle poche risorse economiche e con una campagna elettorale che si annuncia difficile perché già intravediamo sabotaggi, ostruzionismi, trabocchetti, ostacoli e con un contagio criminale in strada che impone la necessità di una continuità di un governo cittadino dalle mani pulite”.

”Noi proveremo a trovare la strada per una coalizione ma non siamo nella partita del compromesso morale, degli impresentabili e non siamo con chi vuole mettere le mani sulla città né con chi ha saccheggiato Napoli e non ha le competenze per gestire una stagione in cui arriverà tanto denaro pubblico di cui io non ho beneficiato”, ha concluso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *