Il Commissario Ricciardi sbarca in tv, rivelata la data della messa in onda?

In una delle fiction Rai più attese del 2021, Lino Guanciale presterà il suo volto al Commissario Ricciardi. Ma a quando la messa in onda?

In una delle fiction Rai più attese del 2021, Lino Guanciale presterà il suo volto al Commissario Ricciardi. Ma a quando la messa in onda?

Il Commissario Ricciardi è pronto ad approdare sul piccolo schermo. Secondo le prime indiscrezioni, la fiction, divisa in sei prime serate, dovrebbe andare in onda a partire dal 25 gennaio. Ma non è ancora stata rilasciata alcuna conferma ufficiale.

Il personaggio nato dalla penna Maurizio De Giovanni, protagonista della fortunata serie di romanzi dello scrittore napoletano, ambientati nella Napoli fascista degli anni Trenta, sarà interpretato dall’attore Lino Guanciale. Al suo fianco, un interessante cast composto da Serena Iansiti (Livia), Maria Vera Ratti (Enrica), Antonio Milo (Maione), Enrico Ianniello (Dr Bruno Modo), Fabrizia Sacchi (Lucia Maione), Nunzia Schiano (Rosa), Peppe Servillo (Don Pierino), Mario Pirrello (Garzo), Adriano Falivene (Bambinella), Massimo De Matteo (Padre Enrica), Susy Del Giudice (Madre Enrica) e Marco Palvetti (Falco). La regia è affidata ad Alessandro D’Alatri, la produzione è di Rai Fiction in associazione con Clemart.

 

Il Commissario Ricciardi arriva sul piccolo schermo

Luigi Alfredo Ricciardi ha trent’anni ed è commissario della Mobile di Napoli. Catturare gli assassini è la sua vocazione e ossessione. Da sua madre ha ereditato una vera e propria maledizione: vedere il fantasma delle persone morte in modo violento. Consapevole del carico di dolore che dovrà sopportare, la madre, prima di morire, ha raccomandato al ragazzo di non avere figli per non trasmettere loro questa stessa condanna. Ragion per cui il giovane Ricciardi si dedica in modo totalizzante al lavoro, dotato come è di straordinaria intuizione. L’aura di mistero che lo avvolge fa di Ricciardi un uomo tendenzialmente solo. I suoi unici amici sono due suoi stretti collaboratori: il brigadiere Maione e il medico legale Modo. La sua solitudine, che divide con l’anziana tata Rosa, è scalfita dall’incontro con due donne, diverse ma ugualmente affascinanti: da una parte c’è Enrica che incarna la quieta normalità degli affetti familiari cui Ricciardi aspira, dall’altra c’è Livia che rappresenta la sensualità e la passione. Ma quale delle due riuscirà a fare breccia nel cuore del commissario?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *