Colpaccio pescara, Fiorentina ko in casa

6 gennaio 2013 ore 15 Fiorentina-Pescara: la squadra messa peggio in classifica vince 2-0.

Chiude male un ottimo girone d’andata la Fiorentina proprio nel giorno dell’arrivo al Franchi di Giuseppe Rossi, l’ennesimo acquisto viola, il terzo dal Villareal. L’attaccante ha seguito la partita dalla tribuna del Franchi.

In campo Montella paga la scelta di aver preferito come titolare Neto a un Viviano in forma. Il portiere subisce goal da Jonathas e da Celik, mentre la squadra toscana non fa neanche un goal. Quest’anno Pasqual e co. erano rimasti a secco solo nello 0-0 al Franchi contro i campioni d’Italia della Juventus.

Il Pescara si solleva dalle acque sporche della classifica staccando di ben quattro punti la zona retrocessione che  vede nei guai Siena, Cagliari e Palermo, che hanno cominciato il 2013 con una sconfitta.

Agli abruzzesi ha fatto bene il cambio di allenatore, da Stroppa a Bergodi, che non sarà Zeman però alla vigilia aveva dato la carica giusta.

Il Franchi mi porta bene -aveva detto ieri senza nessuna scaramanzia- Nel 1994 con la Lazio entrai dalla panchina e, al 94′, su un cross di Signori, realizzai il gol del pareggio! Anche in serie C, quando allenavo l’Imolese, riuscii a portare a casa un punto contro la Florentia Viola (come fu rinominato il giglio dopo il fallimento targato Cecchi Gori) e spero che vada bene anche stavolta”.

E’ andata bene: grande Pescara, grande Bergodi e soprattutto un  grande Perin, portiere classe ’92 che ha parato l’imparabile e non ha tremato di fronte a Pasqual, Jovetic e altri veterani e promesse del calcio italiano.

Adriatico batte Tirreno:  e da Firenze è tutto!

Emanuele La Veglia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *