Colouring Book, dalla California a Napoli on the road (VD)

Colouring book, il libro della musicista Patrizia Lopez che racconta il suo viaggio in autostop da Los Angeles a Napoli, attraversando l’Europa.

Nel foyer del Teatro Bellini, la cantautrice californiana Patrizia Lopez, accompagnata da Francesca Gerla e Rosalia Catapano, ha presentato il suo libro Colouring Book.

Nato dalla voglia di raccontare il “suo viaggiare in autostop”, iniziato nel 1969, da Los Angeles, in giro per l’Europa, fino all’arrivo in Italia e successivamente a Napoli che diventerà la sua città, il titolo del libro è importantissimo ed é sinergico per chi lo leggerà.

Nel suo essere “on the road” negli anni 70, non era facile avere una macchina fotografica ne non era alla portata di tutti, i cellulari non esistevano ancora, per cui Patrizia ha raccolto una serie di disegni piccoli schizzi che sono “memoria aggiuntiva” ai luoghi visitati. Piccoli disegni in bianco e nero di città e momenti, lasciati neutri per permettere a chi leggerà il libro di colorarli secondo il proprio istinto.

Chitarrista e cantante, con 2 LP in trent’anni, capelli rossi ed occhiali un po più piccoli di “quegli occhialoni” che usava, che ingrandiscono i suoi occhi chiari e ridenti, una voce folk ed un look che molto ricorda gli anni passati. Chiacchierare con lei, sedute all’interno dello Store Marotta&Cafiero, circondate da libri e cd è quasi inevitabile, sembriamo due vecchie amiche che si ritrovano con quella voglia di raccontare e raccontarsi.

Il “suono” della sua voce, usato per interpretare le canzoni partenopee, e le melodie antiche hanno dato vita al cd “Solatìa” del 2005, inserito dalla Rai nell’ Archivio Sonoro della Canzone Napoletana. Se leggendo Colouring Book vi aspettate di trovare la classica storia dei Figli dei fiori, resterete delusi….

I racconti sono “storie umane”, di affetto ed amicizia, d’amore, sono racconti personali e di altri viaggiatori conosciuti negli anni del suo voler essere on the road, con qualsiasi mezzo di trasporto ma sopratutto in autostop. Questo “libro/diario” contiene l’insieme artistico che è Patrizia, donna ed artista. Vi troverete le città vissute e storie di uomini e donne, di sorrisi ed astuzie.

Conoscerete Molly, Iannis, Giuseppe, Johann, Damian, Pauline ed altri. Un viaggio on the road, che terminò quando giunse a Napoli, dov’era stata chiamata per un concerto, si innamorò di questa città “un po folle e magica”, e di un napoletano, che divenne il padre di suo figlio, a cui ha dato nome Ulisse. Patrizia è una cantautrice californiana ma è a tutti gli effetti “napoletana doc” e come dice lei -” abito nel cuore di Napoli”- in quella Napoli che l’ha chiamata per cantare ed anche per essere interprete al cinema con John Turturro e Antonio Capuano.

Napoli che con le sue strade ed i suo colori l’ha fatta sentire “a casa”.
Con la saggezza e l’esperienza di poter dire che quello che lei ha vissuto, in quegli anni, oggi non sarebbe più possibile… Troppa la violenza, troppe le difficoltà soprattutto per una donna che da sola decide di vedere il mondo ” on the road in autostop” .