Associazione Ciro Vive: corsi per pizzaioli e pasticceri destinati ai minori a rischio

Ciro Esposito, al suo ritorno a Napoli grande festa: parola di Luigi De Magistris

Il sindaco di Napoli ha fatto visita a Ciro, l’ultrà ferito durante gli scontri dell’Olimpico, al Gemelli di Roma, dove il giovane è ancora ricoverato: “Al tuo ritorno grande festa” gli ha promesso il sindaco

“Ciro deve superare un momento difficile, non è ancora pienamente lucido a causa dei farmaci e delle operazioni subite durante questi giorni di degenza. Ma quando tornerà, a Napoli ci sarà una grande festa ad attenderlo”. Il sindaco Luigi De Magistris l’aveva promesso, e oggi ha mantenuto la parola: ha fatto visita a Ciro e Gennaro, i due tifosi feriti durante gli scontri all’Olimpico intrattenendosi brevemente con loro.

E per un sindaco che viene, ce n’è sempre uno che va:  in contrasto con la presenza Luigi De Magistris, che è arrivato da Napoli per far visita a uno dei suoi concittadini feriti, si è notata la grande assenza di Ignazio Marino, il sindaco di Roma, che, durante la sua ultima visita al Gemelli, non è passato per un saluto a Ciro. Una grave mancanza di “sensibilità morale e istituzionale” ha commentato Giovanni, il padre di Ciro.

“Un incontro emozionante” invece, quello con Ciro, per il sindaco De Magistris, che vorrebbe il giovane come “testimonial per la legalità a Napoli”. De Magistris ha apprezzato soprattutto la dignità di Antonella e Simona, la madre e la fidanzata di Ciro che, da quel tragico 1° maggio, lo assistono senza posa durante il suo percorso di riabilitazione. Oggi Ciro sta meglio, ma la strada da fare è ancora lunga, non soltanto per recuperare le forze, ma anche per accettare e superare psicologicamente quanto gli è successo.