Ciro Esposito, l'aggressione e gli spari in un video inedito

Ciro Esposito, l’aggressione e gli spari in un video inedito

Un video proiettato nell’aula bunker di Rebibbia nel corso dell’udienza del processo a carico di Daniele De Santis, accusato dell’uccisione di Ciro Esposito

Un video inedito proiettato martedì nell’aula bunker del carcere di Rebibbia, nel corso dell’udienza del processo a carico di Daniele De Santis, accusato dell’uccisione di Ciro Esposito, ha mostrato gli ultimi istanti prima che il giovane tifoso napoletano venisse ferito a morte. Tra la confusione generata dall’attacco al pullman dei tifosi napoletani che si recavano allo stadio per la finale di Coppa Italia Napoli-Fiorentina, il 3 maggio 2014 a Roma, e lo scoppio di alcune bombe carta, all’improvviso il rumore più nitido è quello di quattro colpi di pistola.

 

Un video inedito mostra i momenti dell’aggressione ai tifosi napoletani e i colpi di pistola che hanno ferito a morte Ciro Esposito

Colpi che sarebbero stati esplosi da Daniele De Santis, detto Gastone, contro i napoletani, e che ferirono Ciro Esposito, morto dopo 52 giorni di agonia in ospedale.

Nel corso dell’udienza è stato ascoltato l’ex capo della Digos della Questura di Roma, Diego Parente che ha confermato che quel giorno De Santis non era solo: al momento dei tafferugli erano presenti quattro aggressori, tutti ultrà della Roma, che sono poi fuggiti di fronte alla reazione dei tifosi napoletani, lasciando solo De Santis. “È emersa – ha detto il poliziotto – la possibilità che tre persone con il volto travisato, pur non avendo avuto un ruolo attivo, avrebbero spalleggiato Daniele De Santis”. Ecco il video (fonte Francesco Molaro/tuttonapoli).