Chi è innocente non patteggia: bentornato capitano!

Chi è innocente non patteggia: bentornato capitano!

Domani ore 15 Parma-Napoli. Ritorna al centro della difesa azzurra Cannavaro che giocherà tra Campagnaro e Britos, incerta invece la situazione di Gamberini, che pare ancora non completamente recuperato dall’infortunio occorsogli a Firenze. Mazzarri in ogni caso deciderà all’ultimo sui tre titolari perchè comunque va considerato che Paolo non gioca da un mese.

Potrà essere la gara del debutto stagionale dei neoacquisti Emanuele Calaiò e Pablo Armero, che porebbero entrare a gara in corso. Di sicuro sarà della partita, al posto dello squalificato Valon Behrami, Blerim Dzemaili, ex Parma, che proverà a dare tutto il suo apporto per dire “presente” a Mazzarri che ultimamente lo sta considerando poco visto l’ingresso nei titolarissimi di Valon. Ex anche Donadel, che però siederà in panchina.

Centrocampo del Napoli che in estate si arricchirà con Andrea Mazzarrani ( classe ’89), l’anno scorso al Novara: il Napoli lo ha rilevato dall’Udinese proprietaria del cartellino, ma il giocatore andrà in prestito al Modena, squadra in cui ha già giocato. Ai dettagli anche l’operazione Radosevic che forse potrebbe arrivare già da subito ed essere aggregato alla Primavera.

Dal lato del Parma gli ex saranno Fabiano Santacroce ( il cui cartellino è ancora in bilico tra Napoli e Parma, anche se ufficiosamente c’è stato il riscatto) e Amauri ( a Napoli nella sfortunata stagione 2000-2001). Sarebbe stato ex della partita anche Ignacio Fideleff, arrivato in estate in Emilia, ma pochi giorni fa gli azzurri, proprietari del cartellino lo hanno appena  girato fino a fine stagione al Maccabi Tel Aviv, dove in questa sessione è approdato anche l’ex palermitano Zahavi.

Protagonisti annunciati Edinson Cavani, d’animo battagliero nell’ultima conferenza stampa, e Paolo Cannavaro che nel 2006 arrivò al Napoli proprio dalla squadra emiliana, alla quale era stato ceduto dallo stesso Napoli nel 1999. Infatti l’esordio assoluto di Paolo  in maglia azzurra risale al campionato di B 1998/1999 allora il capitano era Franco Baldini  e nessuno avrebbe mai immaginato che quel ragazzino di 17-18 anni che esordiva tra i professionisti sarebbe stato poi colui che 13 anni dopo avrebbe alzato la Coppa Italia 2011/2012.

Grandi emozioni dunque a margine di questa sfida in cui il Napoli vogliono grattugiare il Parma.

La settimana successiva vedrà poi gli impegni delle nazionali che coinvolgono finora ben sette giocatori della compagine azzurra. Oltre a Cavani, punta di diamante dell’Uruguay, gli altri convocati si dispongono a “coppia”: Armero e Zuniga per la Colombia, Inler e Behrami per la Svizzera, Campagnaro e Fernandez per l’Argentina.

In attesa delle convocazioni di Prandelli per l’amichevole del 6 febbraio Italia-Olanda. A tal proposito sarebbe un bel gesto sportivo convocare Paolo Cannavaro e Gianluca Grava, simboli di attaccamento alla maglia e di un calcio pulito, visto il loro recente scagionamento. Lo fece con Simone Farina del Gubbio, perchè non replicarsi considerando che i due non hanno mai esordito con la Nazionale maggiore eppure da anni guidano lo spogliatoio del Napoli con grande carisma.

Magari a Prandelli quest’invito non arriverà, ma se arrivasse entro domenica, sarebbe carino almeno che ci pensasse …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *