"Che nuttata ch'è schiarata": notte bianca al Rione Sanità

“Che nuttata ch’è schiarata”: notte bianca al Rione Sanità

Ieri alle 21 è cominciata la notte bianca al rione sanità, animata da numerosi artisti partenopei. L’evento fa parte del programma natalizio del quartiere.

Ieri alle ore 21.00 ha avuto inizio la notte bianca alla Sanità. La serata è stata presentata da Maria Bolignano, Francesco Mastandrea, Susanna Petrone, Fabiola Cimminella e Antonio Furia.

Diversi artisti hanno preso parte al programma della notte bianca, come Zulu dei 99 Posse, gli Arteteca, Ciro Giustiniani, i Sud 58, Alessandro Bolide, Mino Abbacuccio, Gino Fastidio, Antonio D’Ursi, Valerio Jovine e il DJ Frank Carpentieri. Dal palco è stata dedicata una canzone a Genny Cesarano, vittima innocente nella guerra tra clan.

Anm ha organizzato visite guidate gratuite alle opere d’arte della stazione Museo e all’esposizione permanente dedicata alle scoperte di archeologia urbana della “Stazione Neapolis”.

Notte bianca al rione Sanità: la festa dei cittadini

L’intero rione Sanità si è impegnato per i preparativi di questa notte bianca. Il traffico è stato chiuso alle auto e ai motorini, i commercianti hanno organizzato negozietti e bancarelle. L’associazione “Tutti a scuola” ha installato bagni chimici per strada, la chiesa di Santa Maria è stata illuminata. ​

L’evento, chiamato “Che nuttata ch’è schiarata“, si inquadra nella rassegna “Quanno nascette Ninno… il Natale al Rione Sanità” che terminerà il 10 gennaio dell’anno nuovo.