Cesaro interrogato dalla Procura respinge le accuse

Luigi Cesaro interrogato in Procura nell’ambito dell’inchiesta su presunte infiltrazioni della camorra nella gestione del Pip a Marano

Il deputato di Forza Italia ed ex presidente della Provincia di Napoli Luigi Cesaro è stato interrogato in Procura nell’ambito dell’inchiesta su presunte infiltrazioni della camorra nella gestione del Pip (Piano di insediamento produttivo) a Marano. Il deputato è indagato per minacce a pubblico ufficiale.

 

Cesaro indagato per minacce a pubblico ufficiale

L’accusa è aggravata dalla finalità mafiosa per presunte pressioni esercitate su una funzionaria del Comune di Marano incaricata dei controlli sulle opere realizzate nell’ambito del Pip, alcune costruite dall’impresa di Aniello e Raffaele Cesaro, fratelli del parlamentare, arrestati nelle scorse settimane. Assistito dall’avvocato Vincenzo Maiello, Cesaro ha risposto per oltre un’ora alle domande dei pm della Dda Maria Di Mauro e Giuseppe Visone e del procuratore aggiunto Giuseppe Borrelli. A quanto si è appreso, ha respinto le accuse, di frasi intimidatorie nei confronti della funzionaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *