Centro di riabilitazione Athena a rischio chiusura

Il centro di riabilitazione Athena è l’ennesima vittima del sisma che ha colpito la Sanità Campana. Sito nella municipalità Vomero Arenella, il centro, da lavoro a circa 60 persone. Il forte indebitamento dovuto ai mancati versamenti della Regione Campania e ai forti tagli adottati dal governo centrale, hanno determinato una situazione dalla quale pare complesso uscire.

La chiusura del centro di riabilitazione causerebbe gravi disagi sul territorio sia dal punto di vista occupazionale che da quello dell’offerta sanitaria. Molti dei pazienti, afflitti da problemi motori, si troverebbero a dover affrontare grandi difficoltà nello spostarsi in altri territori. “Devono trovare una soluzione per noi – lamenta Silvana Pisco, paziente della struttura, affetta da sclerosi multipla – sentiamo continuamente per televisione che al sud il numero di queste strutture dovrebbe aumentare, invece quello che accade è che queste strutture chiudono”.

Forte è l’impegno sindacale nei riguardi di questa vertenza e suggestiva è la provocazione di Mario Zazzaro, delegato Cgl: “Si dice che il tetto salariale gravi troppo sul bilancio del centro Athena. Sarebbe bello calcolare se gravano di più il 17% di interessi che le banche fanno pagare sui factoring o gli stipendi del personale”.

Paolo Izzo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *