“C’avite lassat a ppere”: la sfiducia a Caldoro in una cartolina

Una cartolina per migliorare il servizio di trasporto pubblico

di Redazione

Napoli – La situazione del trasporto pubblico a Napoli e provincia non accenna a migliorare: le risorse per implementare i servizi sono introvabili e a farne le spese non sono soltanto i lavoratori, che non ne possono più di veder tagliati i propri stipendi e i propri diritti, ma anche i cittadini che restano, troppo spesso, “appiedati” come si usa dire a Napoli.

“C’avite lassat a ppere” è ciò che ogni utente del servizio di trasporto pubblico campano ha detto almeno una volta nella vita ed è proprio questo il messaggio che i circoli campani di Sinistra Ecologia e Libertà vogliono recapitare al presidente della Regione Campania Stefano Caldoro e alla sua giunta. In particolare, all’assessore ai trasporti Vetrella “la cui vera professione sembra sempre più essere quella di ragioniere addetto ai tagli” secondo i militanti di SEL.

Il messaggio che Sinistra Ecologia Libertà Campania intende lanciare alla Regione appare chiaro e sta già raccogliendo molti consensi: si tratta di una campagna di raccolta firme “per contrastare le politiche regionali di austerità riguardanti il sistema di trasporto pubblico”. Presso i banchetti e i gazebo, organizzati in tutti i comuni della regione a partire da sabato 23 novembre, è possibile firmare e compilare una cartolina, scrivendovi la propria opinione o proposta in merito al servizio di trasporto pubblico locale, per far sentire la propria voce alle istituzioni preposte. Le cartoline, infatti, saranno consegnate direttamente a Caldoro venerdì 29 novembre alle 15.30, nel corso di un presidio organizzato presso la sede della Regione Campania di via Santa Lucia.

26 novembre 2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *