Cavani e la carica dei 101

La tripletta del Matador annichilisce l’Inter.

3, 33, 78. Non è il terno sulla ruota di Napoli. Ma poco ci manca. Sono i minuti dei gol di uno straordinario e incontenibile Cavani. Il numero 7 azzurro, con la tripletta di stasera, raggiunge quota 101 con la maglia del Napoli. In tre (sempre ricorrente) stagioni l’Atleta di Dio, non guida i dalmata della Disney alla riscossa, bensì una Signora (non bianconera) squadra nell’Europa che conta. La stella uruguaiana brilla di luce propria e irradia una città di gioia, ammantandola di un solo colore. Ovviamente quello del cielo e del mare. L’uomo di Salto stende da solo l’Inter. Anche se rimane con i piedi per terra, in realtà Cavani sogna in grande. Vuole un orizzonte più vasto, a misura delle sue impareggiabili qualità. Mazzarri lo esalta e lo ringrazia, De Laurentis lo coccola a dovere, i suoi compagni non ne possono fare a meno. Siamo “appena” all’ottava tripletta. Se l’appetito vien mangiando…..A questo punto non resta che preparare i passaporti e prenotare i biglietti. Destinazione Europa. Il capocannoniere delle serie A accumula record su record, così come la sua creatura. Un connubio perfetto, una simbiosi naturale. Tre partite alla fine e tre punti da conquistare ancora. Con un Matador così…

Il 5 maggio una data poco congeniale ai neroazzurri. Quella del 2002 una catastrofe. Stasera analoga sorte. Per l’Inter “Ei fu”.

Diego Scarpitti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *