silvia ruotolo

Caserta, uno Spazio Polifunzionale nel nome di Silvia Ruotolo

Sarà gestito da Generazione Libera guidata da Rosario Laudato, Referente di Libera contro le Mafie Presidio di Caserta e Noi Voci di Donne guidata dalla dott.ssa Pina Farina, responsabile alla Pubblica Istruzione per Libera contro le mafie Presidio di Caserta.

L’inaugurazione dello spazio polifunzionale nel nome di Silvia Ruotolo è prevista per domani, giovedì 24 ottobre, a Caserta.

Silvia Ruotolo | E’ prevista per giovedì 24 ottobre alle ore 17:00, l’inaugurazione dello spazio polifunzionale gestito da Generazione Libera guidata da Rosario Laudato Referente di Libera contro le Mafie Presidio di Caserta e Noi Voci di Donne guidata dalla dott.ssa Pina Farina, responsabile alla Pubblica Istruzione per Libera contro le mafie Presidio di Caserta. Lo “Spazio Polifunzionale”, nasce presso un bene comune (ex asilo comunale), nel quartiere “Parco Primavera”, situato nella periferia di Caserta, in Viale N. Abbagnano Frazione Tuoro – Caserta, e sarà intitolato a Silvia Ruotolo vittima innocente della camorra. Lo spazio Polifunzionale ha l’obiettivo di attivare percorsi formativi per favorire la cultura della non violenza; promuovere la cultura e i diritti dei giovani, la partecipazione giovanile, la cittadinanza attiva e il dialogo intergenerazionale; realizzare percorsi, strategie metodologiche e strumenti educativi innovativi per diffondere una cultura del rispetto di sé stesso/a e dell’altro/a, anche attraverso l’uso di risorse telematiche; proporre iniziative di carattere culturale, comunicativo, sportivo, artistico, di analisi e ricerca per gli obiettivi indicati; proporre azioni di tutela dei diritti dei lavoratori e delle lavoratrici, di contrasto alla precarietà e al lavoro nero, in favore della conciliazione tra tempi di vita e tempi di lavoro, dell’occupazione giovanile delle donne, e favorire la crescita della cultura delle pratiche mutualistiche, dell’economia sociale e delle reti di auto-aiuto. All’interno dello spazio polifunzionale sarà istituita la sede di libera contro le mafie presidio di Caserta. L’evento inaugurale, in collaborazione con la fondazione Silvia Ruotolo presieduta dalla famiglia Clemente, sarà ricco di aspetti culturali interessanti. Lo spazio sarà battezzato da Don Luigi Ciotti – Presidente Nazionale di Libera Contro le Mafie. All’evento parteciperanno: dott. Antonio Borrelli – Questore di Caserta, dott.ssa Luigia Sorrentino – Viceprefetto di Caserta, Avvocato Carlo Marino – Sindaco di Caserta, dott.ssa Maddalena Corvino – Assessore alle Pari Opportunità, dott. Luigi De Magistris – Sindaco di Napoli, Fabio Giuliani – Referente Regionale Libera Campania, Gianni Solino – Referente Provinciale Libera Caserta, Antonio D’Amore – referente Provinciale Libera Campania, Bruno Vallefuoco – Libera Memoria.

Nella Mattinata di giovedì, Francesco Clemente assieme a Libero Reina, guiderà i laboratori di legalità presso la Direzione Didattica Lorenzini di Caserta. Gli alunni della Scuola Elementare Lorenzi, guidata dal D.S. Prof. Salvatore Falco parteciperanno a tre laboratori, musicale, pittorico e scrittura creativa ispirati alla non violenza.

All’evento parteciperà una nutrita rappresentanza di ospiti dei diversi carceri campani.

Soddisfatti i Presidenti delle organizzazioni Pina Farina e Rosario Laudato, che si dico onorati di condividere idee e valori con l’intera cittadinanza attraverso le attività messe in programma dal Centro Polifunzionale. La Famiglia Clemente, da subito ha accettato la proposta progettuale alla memoria di Silvia Ruotolo. Silvia Ruotolo, fu assassinata l’11 giugno del 1997 a Napoli, nel quartiere Arenella, dopo essere andata a prendere a scuola il figlio Francesco, di 5 anni. A guardarla dal balcone c’era Alessandra, la figlia di 10 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *