Cartelle pazze: ressa in corso Arnaldo Lucci

Centinaia di cartelle pazze con errori di cifre e Tari doppia. Carmine Attanasio chiede la rimozione dagli incarichi dei responsabili: “errori gravissimi”

Errori di cifre e addirittura notifiche doppie di pagamento della Tari per lo stesso nucleo familiare. Sono centinaia le cartelle pazze, piene di “errori madornali”, che sono state recapitate in questi giorni ai cittadini. Errori tali da spingere i contribuenti a scendere in piazza per protestare davanti alla sede di Equitalia. Sono numerose le persone che in questo momento sono in fila davanti agli uffici di corso Arnaldo Lucci per chiedere spiegazioni in merito.

Cartelle pazze, ressa in queste ore al Corso Arnaldo Lucci

A denunciare l’accaduto è Carmine Attanasio, consigliere comunale dei Verdi, che chiede in una notala rimozione dagli incarichi dei responsabili di questo pasticcio. “Errori di questo tipo sono ascrivibili solo alla poca accortezza e alla mancanza di professionalità. Non è pensabile lasciare per strada centinaia di persone per una intera giornata per errori commessi dalla pubblica amministrazione e non saper mettere in campo una task force che affronti emergenze di questo tipo” afferma Attanasio.

Carmine Attanasio: “chiedo la destituzione dei responsabili”

“La gente si sta recando alle cinque del mattino presso gli uffici comunali e tantissimi telefonano ai numeri dedicati senza avere nessuna risposta perché i numeri dedicati squillano a vuoto”. Il consigliere chiede per questo motivo “l’immediata apertura di un’indagine interna che faccia piena luce su questi disservizi alla cittadinanza che in queste ore costringono tantissime persone, anche invalide ed anziane, a stare per strada in attesa di una spiegazione”. E, “se si dovessero accertare negligenze” conclude Attanasio. “pretendo la rimozione ad horas dei responsabili”.