Carpisa sconfitto in trasferta, passa il Cervia 2-0

di Francesco Cava

Che fosse una trasferta difficile lo aveva annunciato alla vigilia l’allenatore Corrado Sorrentino, sottolineando che il pareggio casalingo contro il Pordenone aveva rinnovato la fiducia delle ragazze pronte più che mai per la trasferta sul campo del Riviera di Romagna in programma per questo pomeriggio. Le buone intenzioni e la fiducia non bastano, però, alle azzurre che affrontano una squadra ostica, che sta confermando gli ottimi risultati dell’anno scorso, e cedono contro il Cervia, battute per 2-0.

Le azzurre ritrovano due vecchie conoscenze, il difensore Gioia Masia e il centrocampista Michela Franco, che fino allo scorso anno militavano nella formazione partenopea. Mister Sorrentino ritrova Manuela Rapuano a difesa, scontato il turno di squalifica per lei, riconferma la coppia d’attacco formata da Valeria Pirone e Rossella Vitale, riconfermato anche il centrocampo di quantità che contro il Pordenone ha fatto più che bene. Cosa non ha funzionato quindi?

La partita è cominciata decisamente male, già nella prima metà del primo tempo le azzurre vanno sotto in seguito alla bella punizione messa a segno dall’attaccante Patrizia Caccamo. Tanta buona volontà da parte delle azzurre che non riescono a trovare il gol, solo tre le reti messe a segno in questa stagione, a peggiorare le cose c’è il raddoppio al minuto 60 che mette definitivamente k.o. le partenopee.

Italo Palmieri, direttore generale della Carpisa Yamamay, si è detto, a fine partita, contento della prestazione della squadra nonostante la bruciante sconfitta. Solo sfortuna per il dg che sottolinea il palo della Filippozzi e il gol mancato a pochi passi dal portiere della Pirone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *