Carlo Verdone all’Ischia Film Festival: “Il disastro è l’omologazione”

Carlo Verdone alla VI serata della XVI edizione dell’Ischia Film Festival: “Il disastro è l’omologazione che ha portato il Paese a una cafoneria permanente”

“Alberto Sordi mi disse una cosa nel nostro ultimo pranzo che abbiamo fatto insieme di fronte a Cinecittà: ‘a Carle’ te vedo male’. E io dissi: e perché Albe’? ‘Perché nessuno se stupirà più de niente’. Aveva ragione, aveva perfettamente ragione. Nessuno si stupirà più di niente“. È con questo aneddoto che Carlo Verdone – alla VI serata della XVI edizione dell’Ischia Film Festival, sul Castello Aragonese, in una ‘piazza d’armi’ affollatissima dal pubblico – ha presentato in compagnia dello sceneggiatore Nicola Guaglianone “Benedetta Follia“.

Carlo Verdone: “Oggi mi concentro sui temi”

Oggi qual è il disastro? Il disastro è l’omologazione che ha portato il Paese a una cafoneria permanente. Quindi, mi guardo intorno e vedo che c’è un’omologazione – ha detto – Tutti uguali a tutti. Prima partivo dai personaggi, adesso mi concentro più su temi, dettagli, comportamenti, emergenze della società, temi veri, scontri generazionali, difficoltà, solitudine”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *