Caro PD ti scrivo: secondo appuntamento

Caro Pd ti scrivo, secondo appuntamento

di Diego Scarpitti

Discorso tutto interno al Pd. Per rinnovarsi e cambiare seriamente. Una riflessione dettata dallo scenario nazionale e cittadino. Avanza l’idea di una costruzione attuale e diversa della forma partito. Lontana dagli schemi classici, ottocenteschi e novecenteschi, ormai superati e non più validi. S’invoca da più parti la strada del rinnovamento, della trasparenza, una aggregazione che parta sempre più dal basso, forte di un’ampia partecipazione popolare. Sì alla collegialità, No al centralismo autoritario, datato nei fatti e non più efficace. Nato dalla fusione fredda tra DS e Margherita, il Pd si candida ad essere il primo partito italiano, a guidare il Paese, ad affrontare le sfide incombenti, a superare barriere politiche e psicologiche. Partendo dagli iscritti, militanti, cittadini e naturalmente dai giovani. Una partita titanica ma non impossibile. Le nuove generazioni rivendicano maggiori spazi e più opportunità, allontanando vecchie logiche, per essere credibili e convincenti. Un Pd riformista a parole e nei fatti, sintesi tra i bisogni della società e le decisioni delle istituzioni. Ecco quindi l’iniziativa, “Caro Pd, ti scrivo”. Per alimentare un sano dibattito e per essere concretamente “il nuovo che avanza”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *