Carditello: avviati i lavori di restauro con 3 milioni di euro

Avvio ai lavori del sito borbonico della Reggia di Carditello. 3 i milioni di euro stanziati per una durata di 13 mesi

Da ieri la Direzione Regionale dei Beni Culturali e Paesaggistici della Campania nella persona del suo presidente Gregorio Angelini ha dato avvio ai lavori di restauro conservativo e di manutenzione, valorizzazione e miglioramento dell’accoglienza, della Reale Tenuta di Carditello in San Tammaro (CE). La somma investita corrisponde a 3 milioni di euro e i lavori dureranno fino al termine dell’anno 2015. I lavori sono stati finanziati con i Poin, ovvero con i Fondi del Programma Operativo Interregionale finalizzati all’incremento delle attività culturali, naturali e turistiche.

Si ritorna a sperare per la Reale Tenuta di Carditello

Il comunicato di Gregorio Angelini è stato salutato con soddisfazione dalle Associazioni e dall’Assessorato regionale al Turismo nella persona di Pasquale Sommese, il quale ha sottolineato che quest’ultimo è solo uno degli ulteriori passi da effettuare per la valorizzazione del nostro patrimonio storico e architettonico e infatti ha affermato le testuali parole:

«spero che questi tre milioni siano solo l’inizio di una scelta di campo che punta a destinare risorse al restauro conservativo e alla valorizzazione del patrimonio storico-culturale e naturale della Reggia di Carditello. Da questa reggia deve partire una rete dalle maglie fitte per dare vita alla trama di un racconto. Il racconto di una terra, quella delle aree interne, che non dimentica le sue asprezze, ma che vuole spiccare il volo attraverso nuovi incontri, sinergie, scambi».

Grazie ai volontari, alle associazioni e al Mibact

Dopo anni di razzie, saccheggi e scempi l’acquisto del Mibac è stato la svolta del sito tanto caro a Ferdinando IV di Borbone, il quale la edificò con l’aiuto del Primo intendente Francesco Collecini, incaricato dello Studio di Luigi Vanvitelli. La Reggia è per ora chiusa al pubblico ma è sotto continuo controllo per il tramite di custodi volontari.