Capodanno, inizia la guerra ai botti illegali. Sequestro a Melito

Primo sequestro di botti illegali a Melito di Napoli

di Redazione

Melito di Napoli – Il mese di dicembre è appena arrivato, ma la guerra ai botti illegali di Capodanno è già iniziata. Come ogni anno, le forze dell’ordine sono già impegnate nel controllo del territorio cittadino per scovare fuochi d’artificio illegalmente prodotti e venduti.

Il primo sequestro è avvenuto oggi, a Melito di Napoli, dove i carabinieri hanno arrestato un uomo di 56 anni,  Salvatore Russo, per detenzione illegale di materiale esplodente. Aveva nascosto ben otto quintali di fuochi illegali in un garage: cipolle, rendini e miscele di polveri esplosive erano parcheggiate nel locale all’insaputa degli stessi abitanti dell’edificio.

3 dicembre 2013

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *