Raffaele Cantone all’Istituto Maristi di Giugliano

L’Istituto Maristi di Giugliano compie 80 anni, nato ad opera dei Fratelli Maristi, congrega di religiosi laici, fondata da San Marcellino Champagnat nel 1817.

Oggi 24 gennaio 2012,

di Oscar De Simone
l‘Istituto Maristi di Giugliano compie ottant’anni. Alla serata, presente il Dott. Raffaele Cantone, ex alunno dell’Istituto che ha conferito sul tema: “Come educare oggi degli onesti cittadini”. Il Dott. Cantone ha discusso con il preside, padre Giorgio Banaudi, dell’importanza della scuola, e di quanto in alcuni contesti sociali abbia ancora più peso. Riuscendo a formare i giovani con le regole dell’etica, della dignità e del comportamento, difficilmente atticchirebbe l’illegalità.

Mostrare ai giovani, i diritti ed i doveri, insegnare loro gli articoli della Costituzione Italiana, in primis l’art.3 ed il comma 2, quelli che parlano di uguaglianza. Scuotere le coscienze, anche se si vive in realtà dove è difficile essere cittadini, per di più onesti, riuscire a rivendicare i propri spazi, i luoghi che individuano la Giuglianità più di ogni altra cosa.

Si ha bisogno della testimonianza di tutti, di cose normali, ma concrete, senza plausi per ciò che dovrebbe essere la normalità, imparare che più che essere tifosi, bisognerebbe essere giocatori. Troppo spesso si pretende dagli altri ciò che, invece dovremmo pretendere, prima di tutto da noi stessi… Spesso le rivoluzioni nascono da piccoli gesti e nulla è più destabilizzante della “normalità”.

Sicuramente l’Istituto Maristi è una realtà, che a Giugliano, è riuscita a mantenersi integra, tramandando le idee, al di la di tutto, da una cittadinanza passata, di circa trentamila abitanti, ad oggi che conta più di centomila abitanti. La scuola è importante, può fare tanto, molto più di tanti soldati o carri armati inviati per spaventare la camorra, del resto le mafie e le camorre non nascono come funghi, ma dai luoghi dove non ci sono regole e norme.

Contro le banalità del male, servirebbe la quotidianità del bene. Come disse il giudice Rosario Livatino -“quando andremo in paradiso Dio ci chiederà, non se siamo stati credenti, ma se siamo stati credibili”. Il Dott. Cantone inoltre, ha espresso la sua gioia, alla venuta di Don Luigi Ciotti a Giugliano per la prossima inaugurazione, del Presidio Libera Giugliano (Movimento Contro le mafie) all’interno dell’Istituto Maristi, ritenendolo un concreto tentativo di inculcare, veramente, la legalità…- “Se fa più rumore un solo albero che cade di una foresta che cresce, è splendido pensare a ciò che si è seminato, se oggi siamo qui e ne stiamo parlando, è perchè la nostra pianta, è riuscita a nascere dal seme piantato”.

Servizio di Anna Copertino

Postproduzione di Massimo Pelliccia






Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *